Adapta ha completato l’installazione di un nuovo impianto fotovoltaico da 38,7 kWp per l’autoconsumo, che contribuirà a ridurre l’impronta di carbonio della nostra organizzazione. Con questo nuovo impianto abbiamo ora una potenza di 338,7 kWp e un totale di 1.886 pannelli solari installati sui nostri tetti.

Quest’anno abbiamo effettuato un audit per calcolare l’impronta di carbonio dell’organizzazione per l’anno finanziario 2020, che integrerà i dati registrati nel Ministero per la transizione ecologica e la sfida demografica per gli ambiti 1, 2 e 3.
L’impronta di carbonio è un tema di grande attualità perché è un indicatore chiave di come contribuiamo al cambiamento climatico. L’impronta di carbonio è uno degli indicatori ottenuti attraverso lo sviluppo dell’EPD e misurano la quantità di gas serra associati a uno specifico prodotto o attività. In realtà, una carbon footprint è una versione semplificata di un Life Cycle Assessment (LCA), in cui si considera un’unica categoria di impatto ambientale, in questo caso – il riscaldamento globale.

Come stabilito nella nostra politica di gestione, ci impegniamo a fornire informazioni ambientali appropriate sui nostri prodotti, guidati da una strategia chiara e trasparente per condividere il profilo ambientale delle nostre attività. Fedeli a questo impegno, abbiamo preparato una EPD in relazione alle nostre linee di prodotti Adapta Vivendi e Adapta Vivendi SDS.

Le Dichiarazioni Ambientali di Prodotto (EPD) sono verificate da una terza parte indipendente e documentano, in modo trasparente, le informazioni relative al comportamento ambientale del prodotto sulla base della sua Analisi del Ciclo di Vita (LCA). Le informazioni sono suddivise in varie categorie di impatto (riscaldamento globale, esaurimento dello strato di ozono, acidificazione, e altro) insieme a informazioni aggiuntive come emissioni prodotte, rifiuti prodotti, e altro.

Le EPD consentono di confrontare le informazioni ambientali tra prodotti o servizi con la stessa funzione. Nel nostro caso, AENOR è l’ente che ha verificato la EPD secondo la norma ISO 14025, seguendo le Product Category Rules (PCR) 2014: 05 UN CPC 3511 Pitture e vernici e prodotti correlati (versione 1.0 del 17/04/2014) redatta da il Sistema Internazionale EPD®.
È molto importante che quando si confrontano EPD di prodotti simili si controlli la PCR di riferimento che è stata seguita.

Le PCR definiscono le regole in base alle quali devono essere effettuati gli studi LCA e le informazioni da riportare nella EPD, che informa i consumatori dei parametri di lavoro seguiti per ottenere i diversi indicatori.

Allo stesso modo, anche le collezioni Adapta Vivendi e Vivendi SDS sono state testate secondo la norma ISO 16000-9:2006 per la determinazione dell’emissione di composti organici volatili dai prodotti per l’edilizia e l’arredamento. Alla luce dei risultati, l’azienda ha ricevuto un punteggio A+ (emissioni molto basse) per i prodotti per pareti, soffitti, finestre e porte.

Ci sono le fiere tradizionali…e poi c’è P&E MILANO COATING DAYS

Proseguono con entusiasmo i preparativi per P&E Milano Coating Days

Collaborazione con chi vernicia per essere in grado di sostituire le materie prime sempre più costose, migliorando decisamente l’ambiente

The Vision of Colour

Innovazione negli impianti di verniciatura di pezzi plastici: dalla linea in continuo al sistema a moduli

P&E Vigo Coating Days, un momento cruciale di confronto e dibattito

Che cosa ci è piaciuto alla Milano Design Week

Formazione di ispettori di collaudo qualitativo di cicli protettivi

L’aggiornamento tecnologico nel settore della verniciatura anticorrosiva

Cosa sono i Coating Days

Sostenibilità, innovazione, networking a Milano il 26 e 27 ottobre

Seconda edizione del concorso fotografico ANVER Award

Da Laminazione Sottile e Guido Moschini Academy un riconoscimento per Danilo O. Malavolti

P&E Bilbao Coating Days 2021

Caserta Coating Days

Il Sottomarino S506 Enrico Toti pronto per un nuovo intervento di manutenzione

Nanotecnologie 2020

P&E Milano Coating Days al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci

Webinar 26 marzo – Prove accelerate di resistenza alla corrosione

Nanotecnologie 2020 – Online webinar 3 dicembre!

Master sul trattamento delle superfici al Politecnico di Milano

Sverniciatura in linea di attrezzature e manufatti

I webinar dell’Anver

La gestione degli articoli secondo il Regolamento REACH e il nuovo Database SCIP

La cultura del colore

Milesi per Mt Everest Fashion Runway

Progetto Inbuyer

Tavola Rotonda – Gis

Nanotecnologie 2019

A Piacenza la 7° edizione delle Giornate Italiane del Sollevamento

Polveri EcoCoating 2020

Progetto Fuoco, 19-22 febbraio 2020

Innover 2019 Bari

GIS – Giornate Italiane del Sollevamento di Piacenza

Corso di formazione

Finiture Green Experience 2020 – colors in the air

Fuorisalone 2019, Navigli Colors

5 MOTIVI PER ISCRIVERSI AL CORSO DI FORMAZIONE PER ISPETTORI RINA

ECOCOATECH 2019 – I 5 BUONI MOTIVI PER NON MANCARE

wood coating

NEXT WOOD: nuove frontiere tecnologiche nella VERNICIATURA E FINITURA DEL LEGNO

Festa della verniciatura italiana al Museo della scienza e della tecnologia di Milano

Festa della verniciatura italiana al Museo della scienza e della tecnologia di Milano

festa della verniciatura

Come è andata la festa della verniciatura?

Lamiera 2019: Ecocoatech, fiera di riferimento italiana per la verniciatura

seminario tecnico scientifico

PoliEFUN: il seminario “Trends in wood coating”

Festeggiare i primi 50 anni con uno sguardo al futuro!

sostenibilità

FINITURE GREEN

Le finiture sostenibili si presentano alla Milan Design Week.

Paintexpo

Un rinnovato successo per la settima edizione

Una passeggiata green

nel cuore di Milano

Leave a Reply