I recenti movimenti di un interessante indice dei noli internazionali (BDI, Baltic Index, Londra) mostra il ritorno dei costi dei noli (almeno per i prodotti sfusi) sui livelli pre-pandemia. Certo, si tratta di un indice alla cui formazione non possono concorrere le società finanziarie speculative, tuttavia viene ritenuto un anticipatore aderente alla realtà dell’andamento dell’economia mondiale.

Uno de fattori dell’aumento esponenziale dei prezzi, la logistica internazionale, pare dunque normalizzarsi. Credo che resti il problema di fondo, la fragilità delle catene di fornitura, e le opzioni disponibili di un settore, i trattamenti delle superfici, molto polverizzato e con scarso impatto di fronte a problemi come quelli appena vissuti di apparente scarsità di materie prime (resine, vernici, acciaio, energia) e concreto aumento dei prezzi d’acquisto. In particolare, penso allo sforzo congiunto per recuperare competenze e aziende capaci di minimizzare eventi negativi come quelli vissuti negli ultimi mesi, sul fronte approvvigionamenti e variazioni dei prezzi.

Dopo l’appello rivolto dallo scrivente e da Danilo O. Malavolti durante i P&E Milano Coating Days alle associazioni settoriali invitate (tutte), di stabilire un calendario comune di confronto e passare dalla lamentela all’individuazione di possibili soluzioni, Paolo Gronchi (Politecnico di Milano) e Danilo hanno convocato, per la metà di novembre, una riunione organizzativa. Ne siamo convinti sostenitori: se partiamo dalla necessità di recuperare know-how perduto, sarà essenziale il ruolo della ricerca e dell’Università, se vogliamo che i trattamenti delle superfici crescano, sarà necessario non accontentarsi più di ciò che “passa il convento” asiatico, e quando e ai prezzi che decida.

Inaugurazione del laboratorio applicativo Kromavis

Un gruppo di 10 aziende superspecializzate nei trattamenti delle superfici

Impianti e macchine per l’industria siderurgica

Nuova organizzazione per Omeco

MaterialScan: aumentano i servizi di prove per il controllo qualità e di analisi dei difetti

Lo stabilimento AkzoNobel a Como aumenta la capacità produttiva

Cromatica Marcegaglia Steel contribuisce a valorizzare il cantiere del Duomo di Milano

50 anni di attività per Sifap Tecnologia, impiantista leader tecnologico e di mercato dell’America Centrale

GFP rappresentanze e polveri BPC: un avvio positivo

Certificazione dei sistemi qualità e nuovi investimenti per le aziende del gruppo Argos ST

Un gruppo di specialisti delle tecnologie dei rivestimenti sottovuoto

Polveri di qualità BPC in Italia

0 0 voti
Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Attiva le notifiche ai commenti
Invia una mail quando ci sono nuovi commenti

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti