I produttori di beni d’investimento – impianti di verniciatura, apparecchiature d’applicazione, robot, sistemi per la depurazione di aria e acque, per esempio – offrono le loro soluzioni lasciando al cliente la risoluzione del problema del loro finanziamento o, quando possibile, finanziandoli direttamente, offrendo pagamenti rateali, supportandone così i costi per tutta la durata pattuita.
“Credito Fornitore” è un prodotto finanziario di Banco BPM, attivato in collaborazione con Sace (e, quando possibile, Simest) che invece finanzia direttamente il (potenziale) cliente che effettua l’investimento, senza peraltro incidere sugli affidamenti che ha già in essere con la sua banca.

Il meccanismo è il seguente:

  1. Il venditore presenta la sua offerta al sevizio “Credito Fornitore” di Banco BPM. Quest’ultimo da un lato trasmette a Sace i dati del potenziale compratore, dall’altro rimodula l’offerta calcolando rate e relativi tassi d’interesse (fino a 5 anni, prima rata dopo 11 mesi)
  2. Sace effettua lo studio d’affidabilità del cliente. In molti casi la relativa istruttoria è già stata effettuata (per esempio nel caso di gruppi o aziende quotate nelle differenti borse valori in cui opera il potenziale compratore), dunque il processo è particolarmente rapido. Negli altri casi è prevista una raccolta dati relativi al potenziale compratore, guidata dalla stessa Sace e dal Banco BPM.
  3. Quando l’istruttoria si conclude positivamente, Sace rilascia al venditore una polizza a copertura dell’85% dell’ammontare complessivo dell’offerta come preparata da Banco BPM (include tassi d’interesse e costi). Tale polizza viene ceduta a Banco BPM in cambio del pagamento complessivo previsto dall’offerta.
  4. Al venditore (e al potenziale compratore) è richiesta esclusivamente la riscossione (il pagamento) del 15% dell’ammontare complessivo dell’offerta all’ordine.

I tassi applicati sono generalmente molto competitivi (con esclusione di quelli applicati in economie sussidiate, per esempio la Cina), ancora di più fino a quando sarà disponibile il fondo Simest 394 che riduce ulteriormente l’ammontare complessivo degli interessi a carico del cliente.

È un aiuto notevole alle attività di vendita all’estero dei produttori italiani di beni d’investimento, sia quando si tratta di una vendita unica sia, e soprattutto quando si tratta di attività commerciale ripetuta (si eliminano o riducono notevolmente i tempi dell’istruttoria Sace).
Per maggiori informazioni e i contatti diretti per “Credito Fornitore” di Banco BPM il lettore interessato può rivolgersi direttamente a La Rivista del Colore,
info@larivistadelcolore.com

Ti potrebbero interessare...

Imprenditori dei trattamenti delle superfici

Come facilitare la vendita di beni d’investimento all’estero

Imprenditrici dei trattamenti delle superfici nel mondo industriale italiano

Export. I dati Sace

Bonus pubblicità 2024

Importanza dei trattamenti delle superfici nel mondo industriale italiano

Corso ispettori e supervisori dei cicli protettivi. Contenuti e opportunità professionali

Laboratori per i trattamenti delle superfici

Facci sapere cosa ne pensi...
0 0 voti
Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Attiva le notifiche ai commenti
Invia una mail quando ci sono nuovi commenti

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti