Intervista a: Özlem Ekinci* e Murat Önel** | BPC Boyasan Powder Coating
a cura di: Massimo V. Malavolti
* responsabile per i mercati EMEA di BPC – ** direttore generale e rappresentante della famiglia proprietaria
GFP Rappresentanze introduce sul mercato italiano un’intera gamma di polveri omologate Qualicoat 1 e 2, a bassa temperatura (160 °c) e alta caratterizzazione estetica.

BPC è un’azienda di proprietà famigliare con una storia di oltre 50 anni d’attività nel campo delle vernici, che negli anni ha scelto di ampliare la gamma offerta dedicandosi, a partire dal 2004, allo sviluppo di vernici in polvere. Sediata a Kayseri, in Anatolia, Turchia, l’azienda ha vissuto una storia di sviluppo iniziando dal mercato turco, per poi espandere il raggio d’azione nei paesi del centro-nord europeo, la Russia e la costa africana del mediterraneo (oggi le sue polveri sono utilizzate in oltre 34 diversi Paesi). Dallo scorso anno, insieme a Fausto Paolo Guerra (GFP Rappresentanze) ha impostato un piano di sviluppo sul mercato italiano, che in questi giorni è diventato pienamente operativo. Abbiamo incontrato in redazione Özlem Ekinci, la responsabile per i mercati Emea di BPC e Murat Önel, direttore generale e rappresentante della famiglia proprietaria dell’azienda, per conoscere la gamma prodotta e le aspettative relativamente al mercato italiano.

L’intervista

MVM – Come arrivate alla decisione di affrontare il mercato italiano della verniciatura a polveri?
Özlem Ekinci – BPC produce una estesa gamma di vernici in polvere di differente natura, sia per il mercato dell’industria in generale, sia per applicazioni speciali, in particolare per architettura – abbiamo sistemi per alluminio in classe 1 e 2 Qualicoat – e MDF. Pensiamo che il mercato italiano sia particolarmente interessante per la nostra azienda, e che la nostra offerta possa dare risposte tecnologiche importanti alle differenti esigenze tipiche di un mercato esigente qualitativamente come quello italiano.

MVM – Che cosa caratterizza BPC nel panorama internazionale delle vernici in polvere?
Murat Önel – Abbiamo una capacità produttiva di circa 700 tonnellate mese, in fase di ulteriore crescita: nel 2024 sarà operativo l’ultimo investimento effettuato, che ci permetterà di raggiungere le 900 tonnellate/mese di produzione. Sappiamo che il mercato italiano è un mercato competitivo con molti attori nazionali e internazionali, e dunque molto stimolante: arriviamo con la flessibilità tipica di un’azienda famigliare, capace di prendere decisioni rapide, quando necessario, per dare soluzione a problemi specifici; con una gamma di prodotti ampia, competitiva nel campo dell’industria in genere e focalizzata nello sviluppo tecnologico continuo per i prodotti speciali.

MVM – Qual è, in sintesi naturalmente, la gamma dei prodotti di BPC?
Murat Önel – Oltre a quanto detto per le applicazioni per architettura, e i metallizzati tutti bondizzati, abbiamo alcune specialità ben sviluppate industrialmente – con clienti serviti in diverse aree geografiche, europee ed extraeuropee – per esempio la gamma a bassa temperatura di polimerizzazione (130-140-160 °C) e minimo effetto “buccia d’arancia” e i cicli per MDF, sia a bassa temperatura che IR-UV; e ancora, i sistemi bistrato per alte resistenze anticorrosive, con primer con o senza zinco; infine, molte linee di prodotto con caratteristiche funzionali aggiuntive, dai prodotti antigraffiti alle polveri conduttive (scaricano continuamente l’elettricità statica dagli oggetti che rivestono), dalle polveri antibatteriche a quelle formulate con additivi atossici e senza metalli pesanti per arredamento urbano e parchi giochi, dalle polveri formulate per la degassificazione di supporti porosi, come le pressofusioni d’alluminio e zama e quelle specialmente formulate per le superfici zincate a caldo, dalle polveri ad altissima resistenza chimica e alla radiazione UV (“crocodile effect”) alle basi per l’effetto legno via transfer oppure polvere su polvere, e così via.
Özlem Ekinci – La vasta esperienza fatta negli anni di sviluppo sui mercati internazionali, con necessità molto variabili, ci hanno permesso di conoscere a fondo natura e destinazione d’uso di differenti cicli, basati sulla chimica poliestere (TGIC e TGIC free), epossidica, epossipoliestere, poliuretanica (libera da caprolattame), sia per polimerizzazione tradizionale a caldo, sia IR e IR-UV. Nel nostro sito web multilingue, www.bpc.com.tr, o tramite contatto con GFP Rappresentanze, i lettori possono trovare ulteriori informazioni sui nostri prodotti. E comunque, siamo in grado di dare risposte rapide e su misura per le nuove e specifiche esigenze che nascono sui mercati in cui siamo presenti. Proprio per questo riteniamo il mercato italiano stimolante: siamo convinti di avere quella flessibilità e conoscenza tecnica delle polveri che possono soddisfare un mercato competitivo ed esigente come quello italiano. Naturalmente, oltre alle omologazioni Qualicoat già citate, lavoriamo con un sistema di garanzia della qualità certificato conforme alle norme ISO 9001.

MVM – Come si svilupperà la politica di penetrazione commerciale in Italia?
Özlem Ekinci – Con Fausto Paolo Guerra abbiamo analizzato insieme il mercato italiano, facendo già alcune forniture di prova. In generale, possiamo dire che il primo approccio è stato positivo, i nostri prodotti sono stati apprezzati per qualità e prezzo giusto. Da questo momento la relazione con GFP Rappresentanze si svilupperà secondo un piano graduale che, tra l’altro, prevede anche la costituzione di un magazzino di scambio per prodotti di maggiore consumo. Nella fase iniziale utilizzeremo la rete di connessioni logistiche Turchia-Italia, che sono piuttosto rapide, possiamo garantire le consegne in tempi brevi. Sul territorio GFP Rappresentanze si occuperà della presenza nelle differenti zone industriali italiane con personale tecnico-commerciale competente in loco.

GFP RAPPRESENTANZE

L’azienda di Fausto Paolo Guerra, uno specialista tecnico che lavora dal 1991 nel mondo delle vernici liquide e in polvere, ha assunto i ruolo di consulente con esclusiva nazionale (Italia) per BPC Powder Coating in collaborazione con Tecnocolor3000 di D’Avila Giuseppe.
«Dopo aver collaborato con importanti aziende del settore – ci dice Fausto Paolo Guerra in occasione dell’intervista ai responsabili di BPC Powder Coating – ho iniziato questa nuova collaborazione con BPC. Ho scelto questa azienda per la qualità dei prodotti, per l’impegno e la passione che i titolari e la loro squadra mettono nel loro lavoro. È un’azienda in crescita, con un nuovo stabilimento che conta oggi con ben 9 linee produttive.
I responsabili di BPC Powder Coatings desideravano espandere il loro mercato a includere anche l’Italia, dove non erano presenti. I laboratori di ricerca e sviluppo dei prodotti dell’azienda e la sua capacità di servizio verso l’estero fa di BPC un potenziale partner disponibile e ricettivo per soddisfare un mercato esigente e competitivo come quello italiano.
Con me, i collaboratori di GFP Rappresentanze e BPC si è creata sin da subito sintonia: la capacità di ascolto delle esigenze dei clienti e, fattore fondamentale, la serietà delle persone che ho trovato, famiglia e direttrice delle attività estere, mi hanno convinto che rappresentare BPC in Italia sia un’ottima decisione.
Partiamo con 4 rivendite in Lombardia (Unicolor di Verdello BG, Tecnocolor di Samarate VA, Colortech di Meda MB e MB Colorificio di Abbiategrasso MI). E siamo in trattativa per nuove rivendite sul restante territorio italiano.
Iniziamo con una prima sfida, rispondere alla necessità di ridurre i consumi energetici delle aziende che verniciano per affrontare il problema del costo del gas: i prodotti di BPC che offriamo sono tutti a bassa temperatura di polimerizzazione e nonostante ciò – sottolinea Fausto Paolo Guerra – hanno tutti ottima brillantezza e distensione, oltre a garantire stabilità a scadenze lunghe (2 anni). I nostri prodotti a bassa temperatura sono tutti omologati Qualicoat. I prodotti che abbiamo distribuito fino ad oggi, che abbiamo utilizzato come test di riferimento, hanno dimostrato la qualità dei prodotti, confermando tutte le prove che abbiamo fatto prima di decidere di stringere i rapporti con BPC.
Infine – Conclude Fausto Paolo Guerra – utilizzatori o aziende interessate alla distribuzione di queste eccellenti vernici in polvere può contattarci direttamente (www.gfrappresentanze.com) per verificare insieme la possibilità d’instaurare nuove collaborazioni che siamo certi risulteranno vantaggiose per tutti».

Ti potrebbero interessare...

50 anni di attività per Sifap Tecnologia, impiantista leader tecnologico e di mercato dell’America Centrale

GFP rappresentanze e polveri BPC: un avvio positivo

Certificazione dei sistemi qualità e nuovi investimenti per le aziende del gruppo Argos ST

Un gruppo di specialisti delle tecnologie dei rivestimenti sottovuoto

Polveri di qualità BPC in Italia

Il gruppo P&P e Arzuffi si aggregano per rafforzare la loro presenza nel settore dei trattamenti superficiali PVD

Cromatica-Marcegaglia si presenta alle imprese e ai progettisti

Soluzioni software su misura per chi vernicia

Facci sapere cosa ne pensi...
0 0 voti
Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Attiva le notifiche ai commenti
Invia una mail quando ci sono nuovi commenti

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti