Recentemente Lechler ha presentato, in collaborazione con i rivenditori di zona Tecnocolor (provincia di Brescia) e Targa Trade (Veneto) la linea all’acqua Lechsys Hydro sulla quale l’azienda con base a Como sta investendo molto in ricerca e sviluppo e che considera il futuro delle vernici.

La linea Lechsys Hydro, costituita da diversi prodotti, infatti, ha superato i test richiesti dai parametri IAC (Indoor Air Confort) uno strumento che stabilisce dei criteri di bassa emissione di COV (Composti Organici Volatili) stabiliti dall’ Unione Europea.
I prodotti della linea citata hanno raggiunto il livello Gold, in linea con i protocolli di certificazione ambientali internazionali più rigorosi.

Questi prodotti sono conformi ai requisiti CAM Building (Criteri Ambientali Minimi) che, insieme ai requisiti IAC Gold determinano la conformità ai requisiti per ottenere crediti per il conseguimento di certificazione per gli edifici secondo i principali protocolli internazionali come LEED, BREEAM e WELL.

TECNOCOLOR

L’incontro si è tenuto alla Fiera di Montichiari e ha visto protagonisti, oltre a Tecnocolor della famiglia Albini, che ha organizzato l’evento, i suoi clienti e alcune aziende partner. La presenza sul territorio di un supporto tecnico è fondamentale per introdurre i prodotti all’acqua che, come spiega Davide Balzarini, National Sales Manager Lechler sono una opportunità per proiettare le aziende nel nuovo mondo, dove la sostenibilità è un aspetto che appartiene alla sensibilità delle nuove generazioni.

Claudia Salomoni ribadisce che l’utilizzo di vernici all’acqua della linea Lechsys Hydro, che ha tutti i requisiti avendo ottenuto le principali certificazioni esistenti in Europa, permette di aggiungere valore ai prodotti. I prodotti Lechsys Hydro all’acqua sono sostenuti da un sistema tintometrico pari a quella dei prodotti tradizionali, fiore all’occhiello di Lechler, e hanno gli stessi requisiti e risultati di quelle tradizionali. Ne è una prova l’esposizione presente nel salone della Fiera di Montichiari di pezzi verniciati con le une e le altre, che evidenziano le identiche caratteristiche estetiche e prestazionali, su diversi materiali (plastiche, alluminio pressofuso, e altro).

TARGA TRADE

Il rivenditore Targa Trade ha riunito i propri clienti nei pressi di Venezia, nel Campus H-Farm, un sito di formazione e accelerazione di start-up. Gli invitati si sono ritrovati immersi nella magnifica cornice di una serra all’interno del campus, dove sono stati esposti alcuni manufatti di aziende clienti, tutti verniciati all’acqua. Tra i prodotti esposti ricordiamo lampade e altri prodotti verniciati da 3P Verniciature, azienda con sede a S.Maria di Sala (VE), socia ANVER, specializzata nella verniciatura di piccole serie con risultati di elevata qualità, la nuova collezione di maniglie per mobili di Eureka, presentate ufficialmente alla fiera Sicam di Pordenone, e altri manufatti.

Presenta le relazioni Massimo Targa, titolare di Targa Trade, ringraziando i presenti, le aziende partner che hanno arricchito lo spazio mostra, i molti responsabili di Lechler che hanno contribuito a condividere i notevoli contenuti della giornata, e Mattia Bardelotto, responsabile commerciale del Triveneto e della provincia di Brescia di Lechler, vero motore delle iniziative.
Da parte nostra, esprimiamo sollievo nel constatare che finalmente c’è una maggiore attenzione verso i prodotti a base d’acqua, che sono più sostenibili. Questo indica un passo importante verso il cambiamento di una mentalità difficile da modificare ed è ora una realtà. Complimenti ai rivenditori Lechler che stanno credendo in questo cambiamento.

Ti potrebbero interessare...

Donne dei trattamenti di superficie

Le vernici all’acqua sono il futuro

I 10 principi della sostenibilità per le vernici del futuro

Materie prime sostenibili per formulatori

Attenzione ai COV!

Migliorare la qualità con vernici in polvere più performanti e sostenibili

Soluzioni impiantistiche per il recupero totale dell’acqua da processi industriali

PFAS: legislazione e futuro

Facci sapere cosa ne pensi...
0 0 voti
Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Attiva le notifiche ai commenti
Invia una mail quando ci sono nuovi commenti

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti