PER PROTEGGERE LE SUPERFICI METALLICHE DALLA CORROSIONE, SOPRATTUTTO IN AMBIENTI CONSIDERATI “DIFFICILI” PER QUESTIONIAMBIENTALI, LA VERNICIATURA A POLVERE È SPESSO CONSIDERATA NON FAVOREVOLMENTE RISPETTO ALLA VERNICIATURA A LIQUIDO, PRINCIPALMENTE PERCHÉ, PER OTTENERE DETERMINATE PRESTAZIONI, I CICLI VENGONO RICHIESTI A DUE STRATI – UN PRIMER + UNA FINITURA

Allo stato attuale sono disponibili diverse tipologie di cicli a due mani di vernici in polvere studiati appositamente per soddisfare requisiti molto specifici o che rispondono a precise prescrizioni: con il marchio Interpon la Akzo Nobel Powder Coating ha a disposizione una serie di primer altamente prestazionali per acciaio, acciaio zincato e per cicli più complessi denominati “Triplex”, e per altri substrati. Per approfondire questo importante tema abbiamo intervistato Tullio Rossini, direttore R&D del grande laboratorio di Akzo Nobel Powder Coatings a Como.

VI – Con il marchio Interpon avete a disposizione l’intera gamma Redox di primer a polveri, specifici per trattamenti anticorrosivi di elevata qualità. L’ultimo nato è Redox One Coat, ci spiega quali sono le principali caratteristiche?

TR – Questo prodotto nasce da un forte aumento di richiesta di cicli ad alto valore aggiunto per la protezione anticorrosiva delle superfici metalliche. Abbiamo infatti da anni una serie di primer molto specifici formulati per dare soluzioni anticorrosive per diversi scopi, dalle strutture zincate a caldo a quelle in acciaio, fino a quelle per cui proponiamo un trattamento “Triplex®”. I nostri clienti che verniciano a polveri hanno richiesto da più parti un prodotto a mano unica che garantisse una elevata protezione pur essendo versatile. É nato così Redox One Coat. É indicato per diversi settori: dalle macchine movimento terra e agricole fino ai giochi per esterno, dall’arredo urbano (panchine, pali illuminazione stradale), agli elementi di supporto (leve, valvolame) degli impianti industriali.

VI – Quali sono le principali caratteristiche di Redox One Coat?

TR – Il Redox One Coat è una vernice in polvere di natura chimica di tipo poliestere industriale con elevate prestazioni di protezione dalla corrosione. Se effettuato un pretrattamento adeguato – ad esempio una fosfatazione con sali di ferro trivalente – può raggiungere un livello di protezione per ambienti tipo C4M, ma può essere utilizzato con discreti risultati anche su superfici trattate solo con granigliatura. Questi risultati permettono ai verniciatori di raggiungere prestazioni elevate con una solo mano.

Una delle caratteristiche che ritengo più importanti è la formulazione sostenibile per l’ambiente e per la salute dell’uomo: è un prodotto che non rilascia COV in ambiente, come tutte le vernici in polvere, e ha in generale una scheda di sicurezza senza indicazioni di pericolo: non contiene infatti né zinco né bisfenolo A in forma libera o quale precursore.

VI – I prodotti utilizzati come primer anticorrosivi normalmente sono presenti sul mercato con una gamma di colori limitata, dato che vengono sovraverniciati con una finitura. Nel caso di Redox One Coat com’è la gamma disponibile?

TR – Il nostro laboratorio R&S ha voluto andare oltre questa limitatezza di colori e finiture per poter davvero dare un prodotto molto flessibile: abbiamo infatti a disposizione circa 40 colori – e ne stiamo formulando altri – i principali utilizzati nell’ambito dove questo prodotto è molto consigliato – e le consuete finiture: una gamma che può variare da opaco a lucido, e finiture di aspetto liscio o strutturato.

VI – Il vostro laboratorio di Como è una eccellenza europea, quale supporto date ai vostri clienti?

TR – Il sito di Como è il più grande impianto di AkzoNobel nel mondo per la produzione di vernici in polvere. Questo di Como è anche il laboratorio di riferimento per tutti i nostri clienti europei. Siamo attrezzati al meglio con strumenti certificati in continuo aggiornamento. Ai nostri clienti offriamo un supporto completo, con la certezza dei risultati, dato che siamo certificati da Accredia come laboratorio indipendente secondo la Norma ISO 17025. Per quanto riguarda ad esempio questo nuovo prodotto anticorrosivo a mano unica possiamo fornire tutte le prove normate necessarie per validare la produzione del nostro cliente, e formulare i colori o le finiture richieste, qualora non fossero già contenute nella gamma disponibile.

Un nostro fiore all’occhiello è anche il laboratorio R&D dedicato ad altre specialità, come le vernici in polvere a bassa temperatura di polimerizzazione per supporti termosensibili, in particolare con una ricerca mirata ai prodotti UV. Un know-how che si aggiunge ai prodotti dedicati alla protezione e verniciatura di materiali metallici ferrosi e non ferrosi.

Interpon Redox One Coat, la protezione dalla corrosione in una mano sola.

AkzoNobel Powder Coatings presenta un’innovativa soluzione per la prevenzione dalla corrosione, si tratta di Interpon Redox One Coat, che, come dice il nome ha come sua principale novità la possibilità di essere applicata con una mano unica e che va ad ampliare la già vasta gamma di vernici in polvere Interpon Redox.

Normalmente come difesa dalla corrosione è necessario un primo strato di primer, seguito da un top-coat, una finitura che può comportare anche la protezione UV. Adesso grazie ad AkzoNobel e a Interpon Redox One Coat si arriva ad avere una protezione fino d ambienti classificati C4M (ISO 12944) in modo facile, quando la preparazione della superficie avviene con adeguato pretrattamento (i risultati sono stati testati dopo pretrattamento con fosfatazione ai Sali di ferro trivalente) per offrire una protezione alle attrezzature ACE, ai mobili per esterno in metallo, agli impianti di illuminazione e agli strumenti per il tempo libero. La combinazione quindi di una finitura ideale e dell’elevata resistenza agli agenti atmosferici ed alla corrosione offre risultati al contempo funzionali ed esteticamente gradevoli.

Il nuovo rivestimento si differenzia quindi dai sistemi convenzionali a doppio strato, che richiedono un primer e una finitura, e include fra i suoi benefici il risparmio energetico, il minore utilizzo di materie prime ed infine un risparmio economico, in quanto non sarà più necessario affidare il trattamento anticorrosivo a terzi, o formare nello specifico del personale, trattandosi di una applicazione in mano unica. L’altro grande beneficio è rappresentato dall’aumento della produttività dell’impianto di verniciatura, senza compromettere le caratteristiche di protezione.

Come tutta la gamma delle vernici in polvere Interpon anche questa è priva di composti organici volatili, solventi o altri componenti potenzialmente dannosi, riducendo così gli abbattimenti a valle del processo.

CARATTERISTICHE E PRINCIPALI VANTAGGI

  • Protezione della corrosione fino a C4M
  • Adatto per applicazioni all’esterno grazie alla resistenza ai raggi UV
  • Applicazione a mano unica con efficientamento del processo produttivo
  • Prolungamento della vita utile dell’oggetto

Jorrit van Rijn, Global Industrial Segment Manager del settore Powder Coatings di Akzo-Nobel, afferma che la gamma Interpon Redox accoglie una delle sfide più complesse del mercato di oggi: «Sappiamo che la protezione dalla corrosione non è un qualcosa bello da avere, ma essenziale. Sappiamo anche che, sempre di più, si ha bisogno di soluzioni semplici per portare a termine il proprio lavoro. Attraverso la nostra costante innovazione e gli investimenti in ricerca e sviluppo, abbiamo creato una soluzione che vi permetterà di ottenere entrambe le cose e vi garantirà risparmio di tempo e denaro, senza sacrificare nulla in termini di qualità e prestazioni».

I 25 anni di durabilità anticorrosiva di una vernice termoplastica applicata a fiamma su supporti metallici, controllata con il metodo Acet (ISO 17.463)

Come sta cambiando il mondo del pretrattamento chimico

Vernici in polvere per la protezione anticorrosiva

Programmi gestionali 4.0 per impianti di verniciatura o parti di essi

Tecnologie abilitanti

I parametri che caratterizzano la microgeometria delle superfici

Verniciare in modo efficiente lotti piccoli e frammentati: una Lean Painting Line

La verniciatura da seguire anche per una singola fase del processo

Leave a Reply