Ana Juraga, Cortec

Le tubazioni sono ovunque nelle industrie di processo come quella chimica e petrolifera. Inoltre, le superfici delle flange all’estremità di quasi tutti i segmenti di tubo costituiscono una connessione critica per il contenimento della pressione. Qualsiasi deterioramento di queste superfici potrebbe compromettere l’integrità della connessione, rendendone imperativa la conservazione per motivi di sicurezza e prestazioni. I rivestimenti rimovibili sono un ottimo modo per garantire un’installazione più rapida e minori tempi di inattività, allontanando la corrosione dalla superficie della flangia.

Cortec® raccomanda due rivestimenti rimovibili per la protezione della faccia delle flange. VpCI®-391 è un rivestimento temporaneo a base d’acqua a basso VOC (48 g/l). Lascia una pellicola trasparente e non appiccicosa, praticamente impercettibile, che può essere facilmente rimossa con detergenti alcalini (come la serie VpCI®-41x di Cortec, che offre protezione dalla ruggine di punta) prima dell’installazione del tubo. Il prodotto fornisce protezione in applicazioni gravose, all’aperto e non protette e ha un’eccellente resistenza ai raggi UV. Poiché il rivestimento lascia una pellicola asciutta, è ideale per le applicazioni di transito in cui tubi e flange possono essere maneggiati ripetutamente. Per condizioni più estreme, VpCI®-368 offre una protezione ancora maggiore. Questo rivestimento a base di solventi ad asciugatura rapida lascia una finitura cerosa di tono leggermente marrone e deve essere rimosso prima dell’installazione della flangia, anche in questo caso utilizzando un detergente alcalino, come prima ricordato.

VANTAGGI DEL RIVESTIMENTI RIMOVIBILE

Il principale vantaggio dei rivestimenti rimovibili delle flange è quello di evitare le conseguenze della corrosione. Eric Uutala (Technical Sales and Product Manager di Cortec®), che ha una vasta esperienza sul campo con la conservazione dell’industria petrolifera e del gas, ne offre anche ragioni alternative: «una flangia danneggiata, dalla corrosione o da un impatto meccanico, può causare notevoli ritardi nelle attività di avviamento o ripristino delle funzionalità della linea: il processo di ripristino della superficie può richiedere molto tempo, il che comporta tempi d’inattività (e perdite di denaro)». Scegliendo di proteggere le flange con un rivestimento rimovibile, che si adatta direttamente alla superficie del metallo, non è necessario utilizzare altri tipi di mascherature protettive (ad esempio, una pellicola di plastica) se non quello necessario per la protezione meccanica standard. Nel caso di VpCI®-391, tra l’altro, l’aspetto estetico ne viene solo minimamente modificato – un vantaggio per i produttori attenti all’estetica – e il rivestimento è particolarmente facile da rimuovere, per una più rapida messa in funzione del sistema.

LE MIGLIORI PRATICHE PER IL RIVESTIMENTO DELLE FACCE DELLE FLANGE

Uutala ricorda che la conservazione delle flange può essere effettuata in qualsiasi momento del ciclo di vita del tubo: nell’impianto di produzione, nel piazzale di stoccaggio o nel sito finale di esercizio. Il processo di rivestimento delle flange si effettua come di seguito:

  • assicurarsi che la superficie della flangia sia pulita e priva di ruggine, sporco, rivestimenti e altri contaminanti.
  • applicare a pennello il VpCI®-368 (per una pellicola marrone e cerosa) o il VpCI®-391 (per una pellicola trasparente e asciutta).
  • lasciare asciugare per 1-2 ore (o più) prima di coprire con una copertura rigida della flangia o un’altra protezione meccanica omologata (si devono evitare le maschere di legno, perché assorbono l’umidità).

CONCLUSIONI

In definitiva, le condizioni della superficie della flangia influiscono direttamente sulle condizioni del sistema e sono a rischio in qualsiasi momento fino all’installazione. L’adozione di misure preventive per proteggere le superfici flangiate vulnerabili dalla corrosione e dai danni meccanici durante il trasporto e lo stoccaggio può contribuire notevolmente a preservare le superfici flangiate nel loro stato originale. Un po’ di tempo speso per pulire la flangia e applicare un rivestimento ora potrebbe tradursi in molte ore e dollari risparmiati in seguito, evitando ritardi nella riverniciatura e riducendo al minimo i tempi di fermo del sistema.

Ti potrebbero interessare...

Vicini a chi tratta le superfici

Tecnofirma America INC., la nuova sede in USA di Tecnofirma

Sistema di sverniciatura compatto

Bartoli Luca srl acquista il 100% delle attività di Farina Verniciature srl

AAA Verniciatore cercasi

Universal Matter completa l’acqusizione delle principali attività operative di Applied Graphene Materials

Sette test di qualità per i processi di verniciatura

Antivegetative: una partnership per innovare

Facci sapere cosa ne pensi...
0 0 voti
Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Attiva le notifiche ai commenti
Invia una mail quando ci sono nuovi commenti

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti