Argos ST

L’industria aerospaziale richiede l’adozione di specifiche tecniche operative e di rivestimento, per evitare alle superfici danni irreversibili, rischiosi soprattutto per la sicurezza.

Il processo di nichelatura chimica utilizzato da Argos ST assicura standard elevati di uniformità e resistenza. Tra le attività delle aziende del gruppo Argos ST, la nichelatura chimica si effettua da oltre trent’anni. In quest’ambito a cui il gruppo ha riservato investimenti di tempo e risorse, al fine di rendere tale processo sempre più prestazionale e sicuro.

Proprio l’esperienza maturata negli anni ha permesso all’azienda di divenire un punto di riferimento anche nel settore aerospaziale, garantendo i migliori standard qualitativi di nichelatura chimica nel trattamento di alcuni componenti delicati e complessi come i supporti d’alluminio delle strutture interne dei veicoli spaziali e che permettono l’accesso agli astronauti.

La nichelatura Niploy e Elnip 13® messi a punto da Argos ST costituiscono la tecnica più adatta per il settore aerospaziale. L’industria aerospaziale richiede l’utilizzo di componenti e materiali specifici, caratterizzati da una qualità molto elevata. Questo settore, infatti, implica condizioni di lavoro davvero estreme: sostanze come oli e idrocarburi, acidi o basi ma anche agenti atmosferici, in alta quota vengono a contatto con le superfici che devono necessariamente essere trattate con le migliori tecniche operative e di rivestimento, in modo da evitare che subiscano danni irreversibili, potenzialmente dannosi anche per la sicurezza.

I rivestimenti Argos sono progettati in modo da resistere all’usura, alla corrosione e all’abrasione: ciò garantisce una maggiore durezza delle superfici dei particolari meccanici, aumentandone la produttività, ma anche rendendo più ampio il loro periodo di vita. Il procedimento citato consente di conferire alle superfici le proprietà di durezza, saldabilità, attrito, sensibilità magnetica, conduttività e, soprattutto, resistenza e uniformità.

«Quando si pensa alla nichelatura, forse non è semplice immaginare le molteplici applicazioni possibili del trattamento. Per Argos ST – commenta Paolo Grimaldi, AD delle sedi “Nickel” del gruppo Argos ST – uno dei settori d’azione è quello aerospaziale: si tratta di un ambito davvero complesso, che richiede un’attenzione e una cura particolari Proprio per questo abbiamo studiato e realizzato il processo Niploy e Elnip 13®, per garantire superfici che, trattate, possano avere alti standard di resistenza e uniformità, due proprietà indispensabili per tutelare la sicurezza».

Ti potrebbero interessare...

Inaugurazione del laboratorio applicativo Kromavis

Un gruppo di 10 aziende superspecializzate nei trattamenti delle superfici

Impianti e macchine per l’industria siderurgica

Nuova organizzazione per Omeco

MaterialScan: aumentano i servizi di prove per il controllo qualità e di analisi dei difetti

Lo stabilimento AkzoNobel a Como aumenta la capacità produttiva

Cromatica Marcegaglia Steel contribuisce a valorizzare il cantiere del Duomo di Milano

50 anni di attività per Sifap Tecnologia, impiantista leader tecnologico e di mercato dell’America Centrale

Facci sapere cosa ne pensi...
0 0 voti
Quanto ti è piaciuto l'articolo?
Attiva le notifiche ai commenti
Invia una mail quando ci sono nuovi commenti

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti