Adler è più di un produttore di vernici, vuole offrire ai propri clienti un valore aggiunto, accompagnandoli nella risoluzione della pratica quotidiana con innovazioni tecnologiche.

Un grande potenziale di sviluppo è, secondo Adler, nell’automazione del processo di levigatura, soprattutto nel caso delle finestre di legno, dato che un’attenta levigaturatura intermedia è indispensabile per una superficie di alta qualità. Tuttavia, il processo di levigatura è molto dispendioso in termini di tempo e di lavoro e rappresenta circa il 60% del lavoro complessivo di verniciatura del legno, e richiede personale specializzato ben addestrato per garantire che non ci siano errori. Insieme a due partner ha sviluppato il robot di levigatura completamente automatizzato Abramotion che consente una soluzione completa per un processo di verniciatura ottimale. Uno dei punti forti del robot è la testa di levigatura sensibile:

«Abramotion è il primo robot di levigatura con una sensibilità massima», spiega Albert Rössler, responsabile R&S di Adler. Il sistema di telecamere high-tech di Abramotion scansiona il prodotto e calcola la sequenza di levigatura ottimale. In tempo reale, il sistema regola tutti i parametri come la velocità o la pressione di contatto e garantisce così un risultato ottimale. La sequenza parallela di finestre e accessori porta ulteriore efficienza al processo di produzione.

Un alleato intelligente per l’ottimizzazione dei processi di verniciatura con azoto in sostituzione di aria compressa

Sistemi di gestione i4.0. Un punto della situazione – p1

Fonti energetiche alternative

Un sistema robotizzato per la levigatura di finestre di legno

Vantaggi nell’impiego dei sistemi di verniciatura elettrostatica

Impianti “a moduli” di verniciatura manufatti plastici, una alternativa vantaggiosa all’impiantistica in linea

Ciclo polvere su polvere: benefici economici, ambientali e qualitativi

Campana rotante elettrostatica per l’applicazione di smalti all’acqua senza più isolamento elettrico del circuito di spruzzatura

Leave a Reply