Nonostante il 2020 sia stato un anno che ha messo a dura prova il nostro Paese e i cui strascichi ancora oggi si ripercuotono sulla sua situazione economica, siamo felici di poter raccontare ancora storie di realtà del nostro settore che, con caparbietà e determinazione hanno saputo resistere e addirittura migliorarsi.

È il caso della storica azienda veneta produttrice di vernici per legno Bottosso e Frighetto che, grazie all’intraprendenza degli imprenditori che la guidano, appartenenti alla seconda generazione delle famiglie fondatrici, non solo è riuscita a non soccombere agli eventi sfavorevoli legati all’emergenza sanitaria bensì migliorare la propria struttura, aprendo una nuova, modernissima sede adiacente all’originaria.

Il nuovo edificio, dedicato alle attività d’ufficio, permetterà di ampliare il laboratorio collocato nel “vecchio” capannone, dotandolo dello spazio e dell’attrezzatura necessaria alla costante ricerca di nuovi prodotti e soluzioni su misura, che possano rispondere efficacemente alle richieste sempre più esigenti e diversificate di un mercato in costante, seppur lento, cambiamento.

ULTIMI ARTICOLI


Prosegue la ricerca di materie prime alternative: “innovare in Novaresine”

Prosegue la ricerca di materie prime alternative: “innovare in Novaresine”

Formazione di ispettori di collaudo qualitativo di cicli protettivi

Formazione di ispettori di collaudo qualitativo di cicli protettivi

Obiettivo riciclo! Una nuova vernice riciclata per le lavagne magnetiche Kalamitica

Obiettivo riciclo! Una nuova vernice riciclata per le lavagne magnetiche Kalamitica

Il punto sulle attuali tecnologie di pretrattamento metallico nanotecnologico alla verniciatura

Il punto sulle attuali tecnologie di pretrattamento metallico nanotecnologico alla verniciatura