Intervista a Sebastiano Nalon, Brand Manager Polistucmetal

Abbiamo incontrato Sebastiano Nalon nella sede veneta di Sirca, a Noale (PD), dove ci ha presentato il nuovo packaging dei contenitori del brand e dove abbiamo parlato di sviluppi futuri.

VI – Polistuc è un marchio ancora giovane nel mercato, ma ha alle spalle una solida e storica realtà imprenditoriale. Recentemente avete dato un grande impulso al laboratorio dell’azienda, ci può fare una presentazione?

SN – Dalla fine dell’anno scorso abbiamo investito molto sul laboratorio dello stabilimento produttivo di S. Giovanni al Natisone, per integrare la ricerca dei due laboratori, che hanno accelerato in modo significativo lo sviluppo di nuovi prodotti, arrivando a risultati molto interessanti.

VI – Quali sono le caratteristiche sulle quali puntate?

SN – Dato che il nostro marchio è ancora poco conosciuto, essendoci presentati sul mercato recentemente, puntiamo molto sulla qualità delle materie prime che utilizziamo per la formulazione dei prodotti. Nella logistica abbiamo uno dei nostri punti di forza perchè sia in Italia che all’estero partiamo da una rete capillare (più di 20 depositi in Italia, il prodotto presente all’estero in circa 65 paesi nel mondo) di distributori molto preparati, alcuni dei quali hanno accolto positivamente la gamma completa.

VI – Sirca (con i suoi marchi Sirca, Polistuc, Technogel, D’Aqua) è una delle poche aziende 100% italiane ad avere una gamma completa di vernici (ad esclusione di quelle decorative) per tutti gli usi e le esigenze. Quali vantaggi porta questa organizzazione?

SN – Un valore aggiunto per i distributori è caratterizzato dal fatto che il sistema tintometrico Colour Passion System prevede l’utilizzo dello stesso tipo di pasta sia per le vernici per il legno che per le vernici per il metallo. Una grande opportunità per il rivenditore che ha a disposizione una gamma completa per tutte le superfici, legno, metallo e anche, vetro, plastica e vetroresina, e un sistema per il fai-da-te. In questo modo diamo una gamma versatile che, nel metallo, copre le esigenze che vanno dall’anticorrosione fino alla carpenteria leggera e pesante. 

VI – Ci faccia un esempio di versatilità dei prodotti del brand Polistuc

SN – La sinergia tra i laboratori di Sirca e di Polistuc ci ha permesso, ad esempio, di presentare al mercato una collezione di prodotti particolari, che derivano dalla ricerca fatta sulle vernici per il legno: finiture per il metallo alternative che attualmente sono una novità, in particolare sono ad effetto materico, che facilmente si affiancano a quelli normalmente utilizzati nel settore del mobile: ampliano la gamma dei prodotti tradizionali disponibili, sia al solvente che all’acqua, con prodotti che hanno un valore interessante, dove ad esempio è importante valorizzare un prodotto industriale con una finitura dall’aspetto insolito; la collezione si chiama Provocazioni .

VI – Un vostro grande valore è la rete vendita. Una parte di questa ha una elevata specializzazione nell’industria del legno, come vi state organizzando per ampliare la collaborazione con i clienti del metallo?

SN – Sosterremo con corsi di formazione qualificati – non commerciali ma tecnici – i nostri distributori che hanno una più elevata specializzazione nel legno, per introdurli nella general industry affiancandoli a tecnici di esperienza per prepararli su prodotti e processi alle sfide future. Pensiamo che la stretta collaborazione con il cliente, un servizio che ci sta già dando molte soddisfazioni, sia la caratteristica che ci può contraddistinguere.

Share it

Leave a Reply

*