4

Le nanotecnologie nella verniciatura industriale (quelle chiamate di “down up”) stentano ad industrializzarsi, al contrario di quelle (dette di “top down”) del pretrattamento metallico, dove lo sviluppo dei prodotti chimici nanotecnologici si è ormai generalizzato.
Forse perché l’industria produttrice delle pitture e vernici non riesce a convincere gli utilizzatori per quanto riguarda le eccezionali proprietà di protezione anticorrosiva doppie di quelle dei migliori prodotti attuali del mercato.
L’Anver ha pubblicato sul proprio periodico Verniciatura Industriale le prove concrete della superiore resistenza alla corrosione delle pitture nanostrutturate con nanotubi di carbonio e con dispersioni di grafene.
Ci voleva invece il risultato delle ricerche di una straordinaria ricercatrice dell’Università del Salento di Lecce, per disporre di eccezionali prodotti vernicianti nanostrutturati internamente, che induriscono semplicemente con i raggi del sole e proseguono la polimerizzazione, una volta innescata, anche nelle ore notturne, dopo applicazione in esterno.
È il risultato del lavoro di ricerca di Carola Corcione, ricercatrice e docente dell’Università del Salento, che con il suo prodotto verniciante, detto Hybrid, di caratterizzazione ibrida organo-inorganica con fasi interconnesse nanometriche (fig. 1), ha permesso la verniciatura protettiva delle costruzioni edili in pietra leccese, con cui è stata costruita anche la facciata del Duomo di Lecce (fig. 2), con durata protettiva doppia rispetto ai migliori prodotti vernicianti tradizionali attuali.
La professoressa Corcione è a disposizione degli imprenditori che producono vernici liquide e in polvere (soprattutto di questi ultimi: per dare soluzione alle difficoltà di polimerizzazione delle attuali polveri UV, applicate su manufatti che presentano sottosquadri e altre non linearità, che non permettono ai raggi ultravioletti orizzontali, emessi dalle lampade, di raggiungere le parti nascoste.

1 – Carola Corcione, ricercatrice e docente all’Università di Lecce, dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, ha presentato una ricerca recentemente industrializzata sui “Coatings fotopolimeralizzabili super idrofobici”.
2 – Campione dimostativo della resistenza idrofobica del prodotto verniciante Hybrid.

Un salto di qualità anticorrosiva nel pretrattamento nanotecnologico di conversione manufatti metallici

Recenti sviluppi nelle nanotecnologie di pretrattamento

Sgrassante nanotecnologico in sostituzione di quello alcalino o acido

Pretrattamento di conversione nanotecnologica alla verniciatura applicato con la tecnica della nebulizzazione

Un salto di qualità anticorrosiva nel pretrattamento nanotecnologico di conversione sui manufatti metallici

Nanotecnologie di pretrattamento

Nanotecnologie MDI: pretrattamento metallico monostadio alla verniciatura

Situazione attuale delle nanotecnologie di pretrattamento metallico alla verniciatura

Gli sgrassanti nanotecnologici

Sviluppo qualitativo dei tradizionali prodotti chimici di pretrattamento metallico nanotecnologico

Le nanotecnologie nella verniciatura

Evoluzioni delle nanotecnologie di pretrattamento delle superfici metalliche: uso di composti organici di silicio e fosforo

Prodotti nanometrici nelle vernici e nella verniciatura

Gli inizi

Leave a Reply

*