Una grande varietà di materiali protetti da una finitura trasparente: IL CASO PREGGO

È il caso di Preggo, azienda portoghese con sede a Porto, con una forte specializzazione in 4 aree – Preggo Wood & Finishes, Preggo Metal, Preggo Upholstery e Preggo Ligthing – che a loro volta sono distribuite in più di 15 sedi produttive specializzate suddivise sulla lavorazione dei vari materiali: legno, metalli, imbottiti e illuminazione. Tutte specializzazioni che contribuiscono a rendere l’azienda portoghese un “unicum” che si presenta come fornitore internazionale per architetti e designer per la produzione di mobili, mobili per bambini, arredamento, contract in generale. 

Ne abbiamo parlato con Davide Pereira, amministratore delegato dell’azienda, che ci ha accolto nella prima sede storica, dove 15 anni fa si è partiti con la lavorazione del legno.

«Abbiamo più di 10 marchi, ognuno si riferisce ad un target preciso. Per noi è fondamentale avere
un contatto con il nostro potenziale cliente, tanto da avere attivi più di 100 blog che si occupano dei più svariati argomenti, dal design all’architettura, dalla cucina al lifestyle, fino all’arte e ai viaggi. 15 anni di attività possono sembrare pochi per un’azienda nata dal sogno di due giovani designer, Amandio Pereira e Ricardo Magalhaes, che volevano realizzare i loro progetti avveniristici.Ora l’azienda è cresciuta moltissimo grazie all’intuito dei due soci che sono partiti da quello che mancava, cioè qualcuno che avesse l’abilità di capire l’idea dell’architetto e del designer e di metterlo in produzione, cosa che attualmente Preggo è in grado di fare con una produzione di alta qualità ma con costi controllati. I progettisti di tutto il mondo che possono trovare in Preggo un fornitore trasversale, affidabile e versatile».

Chiediamo a Davide Pereira quale è il giusto equilibrio per poter ottenere questi risultati.

«La nostra forza è la capacità di ingegnerizzare il prodotto senza dimenticare la nostra tradizione artigianale».

IN PRODUZIONE

Il ciclo produttivo dell’azienda inizia dal progetto. Successivamente viene definito un budget attraverso finiturala produzione di uno o più prototipi. Prima di mettere in produzione un nuovo prodotto il gruppo di sviluppo si relaziona costantemente con i progettisti, in modo che la produzione corrisponda a quanto pensato dal cliente o dal designer.

 

 

” Quasi sempre il prodotto finito non corrisponde al progetto iniziale, perché l’industrializzazione può richiedere modifiche all’idea iniziale – spiega Davide Pereira – ma è sempre un processo condiviso con l’autore. La relazione tra il designer e la produzione è sempre molto complessa ma trovare la soluzione condivisa fa parte del nostro DNA dato che i fondatori dell’azienda sono dei designer».

È la stessa filosofia che viene adottata per scegliere i materiali e le finiture con cui
produrre: alla base c’è una ricerca della soluzione migliore, tenendo conto che tutta la produzione è di alta gamma, completamente verticalizzata, il contenimento dei costi non è la priorità, viceversa ne è la durata, l’attenzione al particolare e la resistenza delle superfici sono i primi requisiti richiesti dalla clientela. L’ispirazione può arrivare da settori diversi, ma viene poi fatta propria, adattata.
La verniciatura è organizzata in un reparto specifico dove si concentra quasi tutta la produzione proveniente dai vari siti. In una serie di cabine pressurizzate attrezzate si svolge il lavoro meticoloso e manuale per la finitura dei pezzi.

«Grazie a Luis Rafael di Best Coating, che conosciamo da tanto tempo – conclude Davide Pereira – che ci ha fatto conoscere le special coatings di ICR, abbiamo trovato il prodotto adatto per la protezione dei  metalli che lavoriamo, sia acciaio che bronzo o rame. Quello che cercavamo era una vernice trasparente protettiva in grado di conferire un aspetto brillante ai differenti metalli, anche a quelli anodizzati, che avesse elevate prestazioni soprattutto di resistenza ai graffi e ai detergenti e altre sostanze chimiche di pulizia».

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL PRODOTTO TRASPARENTE FINISH B/691 DI ICR

verniciatura

Questo prodotto è una finitura poliuretanica trasparente per manufatti in metallo e materiali plastici caratterizzata da una elevatissima durezza superficiale ed eccezionale resistenza al graffio, alla macchiatura e ai detergenti e viene pertanto consigliato quando sia necessario proteggere o estetizzare manufatti con pellicole non segnabili, con elevate tenute e durevoli nel tempo.

Le proprietà principali possono essere così sinteticamente riassunte:
elevatissima durezza superficiale;
elevata resistenza al graffio ed all’abrasione;
elevata resistenza ai solventi;
eccellente rapidità di essiccazione;
perfetta distensione;
perfetta tenuta alla luce;
eccellente adesione;
ottima resistenza agli agenti atmosferici ed allo sfarinamento;
elevata resistenza agli alcali, agli acidi, alla macchiatura, all’acqua ed ai detersivi domestici e/o industriali;
buona resistenza alla corrosione in abbinamento a cicli anticorrosivi;
eccellente comportamento a sollecitazioni termiche.

È applicabile a spruzzo, spruzzo air-mix e con pistole elettrostatiche. Può essere impiagato a mano diretta su metalli correttamente preparati, quali acciaio, zama, zinco, argento, nichel, ottone, trattamenti galvanici… e varie materie plastiche con esclusione di poliolefine e polistirolo. È formulato sia in versione opaca che brillante, colorata, metallizzata, perlata, trasparente, che è la versione per lo più utilizzata da Preggo come rivestimento protettivo di elevata qualità, con perfetta adesione e flessibilità oltre alle proprietà sopra descritte.

Share it

Leave a Reply

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.