Italcoat produce alluminio verniciato goffrato o piano con rivestimento antimicrobico che può essere usato nei pannelli espansi per i condotti degli impianti di ventilazione. Questo innovativo prodotto arresta la crescita di batteri, muffe e funghi.

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

L’alluminio viene sgrassato e pretrattato per garantire la perfetta adesione del rivestimento. E’ verniciato da un lato con una vernice brillante incolore con effetto antimicrobico (in conformità con la lista dell’articolo 9 dell’ECHA datato 19/01/2016), mentre dall’altro è verniciato con un rivestimento colore oro (che è un altro colore disponibile su richiesta) adatto per garantire l’adesione di schiume PUR e PIR. Il prodotto può essere fornito nelle versioni liscio oppure goffrato.

SPECIFICHE TECNICHE

Lega tipica: 8079 – 3003
Tempera: “0” – H24
Larghezza: max 1350 mm
Grammatura della vernice incolore antimicrobica: 3-4 g/m2
Grammatura del rivestimento del retro: 2-3 g/m2
Aspetto della superficie: liscia o goffrata
Colori disponibili: oro – altri colori su richiesta

GARANZIA DI ELEVATA QUALITÀ PRESTAZIONALE

Resistenza ai raggi UV: oltre 1000 ore di esposizione al test QUVA 340nm 0,89 W/m2 con riduzione della brillantezza inferiore al 30%.
Resistenza alla corrosione: oltre 1000 ore di esposizione alla nebbia salina neutrale secondo la norma ASTM B117
Ambiente del test: soluzione acquosa con 5% si NaCl a 35 °C,
pH: 6,5 – 7,2
Effetto antimicrobico: contro batteri e muffe/funghi

L’effetto antimicrobico è stato valutato secondo i seguenti standard:

ISO 22196:2011

Contro la proliferazione di batteri
Lista di batteri testati:
Escherichia coli
Staphylococcus aureus
Listeria monocytogenes
Salmonella thyphimurium
Legionella pneumophila

ASTM G21-13

Contro la proliferazione di muffe/funghi
Lista di muffe/funghi testati:
Aspergillus niger ATCC 9642
Chaetomium globosum ATCC 16021
Penicillium funiculosum ATCC 9644
Paecilomyces variotii ATCC 16023
Gliocladium virens ATCC 10043

ASTM E2180

Contro la proliferazione di muffe/funghi
Lista di muffe/funghi testati:
Staphylococcus aureus
Pseudomonas aeruginosa
Chaetomium globosum

Leave a Reply

*