Filbox, creato da Mario e Davide Rosolen di Fileco incorpora alla verniciatura un concetto che viene da un settore totalmente differente, quello del bar.
Filbox ricorda infatti i filtri per il caffè, che contengono una parte a telaio necessaria per filtrare le impurità e ottenere così un ottimo caffè.
Nel nostro caso il telaio è in carta e contenuto all’interno di un “box” che funge da filtro per le cabine di verniciatura.

Disponibili in 8 combinazioni diverse (persino personalizzabili su richiesta) e posizionabili sia in verticale che orizzontale, i filtri Filbox utilizzano solo materiali (carta/cartone) da riciclo e sono quindi conformi ai criteri di economia circolare.

Inoltre il sistema creato da Rosolen è estremamente efficiente, recuperando fino al 95% dell’overspray.

Crescita a doppia cifra per METALCOAT, ALUSTEEL E ALEU

Alluminio verniciato per le capsule del caffè

Brevetti e invenzioni

La crisi energetica spinge l’idrogeno

Nuove finiture a polveri termoplastiche per calcestruzzo e cemento armato di opere civili

Modelli circolari nella verniciatura a polveri

Soluzioni per rivestimento in polvere di supporti termosensibili

Una nuova identità per un’azienda innovativa

Trattamento acque industriali: vantaggi e benefici della tecnologia Chemtec

Adapta riduce le proprie emissioni di CO2 del 6,2%

Puntare sulla ricerca con consapevolezza: alcune considerazioni da parte di un produttore di vernici

Soluzione completa intelligente E-LINE: il giusto centro di verniciatura a polveri per ogni esigenza