«Veniamo da un’importante esperienza nel campo della verniciatura – prosegue Simone Rostirolla – per cui sappiamo che l’azione di appensione dei pezzi al trasportatore o alla bilancella è strategica non solo dal punto di vista qualitativo ed economico, ma anche in termini di sicurezza. Il tema della portata per noi non è più una novità: abbiamo affrontato il tema tempestivamente e oggi siamo in grado di calcolare la portata di un gancio già in fase di disegno o preventivo. Il calcolo è affidato a un software, e avviene in modo automatico perciò non comporta nessun ritardo sulla consegna. Il nostro ufficio tecnico in questi anni ha maturato un’esperienza veramente molto importante che ci permette di suggerire al cliente delle soluzioni di appensione mirate e personalizzate.

Per quanto riguarda la produzione di ganci, oggi il nostro parco macchine conta due impianti a CNC completamente automatizzati, di cui uno asservito da robot antropomorfo e un altro da una giostra girevole per il carico/scarico delle scatole. Una terza macchina, sempre a CNC, invece è in grado di lavorare diametri di filo da 8 a 25mm partendo da barra. Tutti e 3 gli impianti sono collegati direttamente al gestionale e dotati di MES a bordo macchina per una gestione 4.0 della produzione, che è costantemente monitorata.

L’operatore a bordo macchina è in grado di stampare direttamente dallo schermo un’etichetta che riporta tutti i dati del gancio: codice, descrizione, cliente, lotto materiale, portata. Gli stessi dati inoltre vengono restituiti al gestionale e archiviati in un server. Sull’etichetta viene stampato in fine anche un codice QR con il quale è possibile accedere all’area riservata per visualizzare il libretto di uso e manutenzione del prodotto in questione.

 

Dettagli delle macchine a controllo numerico per la produzione dei ganci, di cui è dotato lo stabilimento

Dettaglio dell’etichetta applicata al lotto con indicazione dei dati relativi al gancio

Leave a Reply