Una recente sentenza del Tar del Lazio (n. 219 del 7 gennaio 2021) conferma i contenuti del decreto Clini (DM 14 febbraio 2013, porta il nome del già ministro dell’ambiente Corrado Clini) che autorizza l’impiego di combustibili non fossili a maggiore valore energetico – provenienti dal trattamento selettivo di materiali altrimenti destinati allo smaltimento – per l’uso in determinate attività ad alto consumo energetico (cementifici e centrali elettriche).

Il decreto Clini è, nelle considerazioni della sentenza del Tar, perfettamente integrato nel quadro generale delle politiche europee per la creazione e promozione dell’economia circolare. Come l’impiego di materiali a maggiore valore energetico provenienti dal trattamento selettivo è un fatto concreto di economia circolare, sono altrettanto concreti alcuni fatti che il nostro settore mette a disposizione dei concetti e programmi di economia circolare. Di seguito riportiamo una breve analisi dei sistemi disponibili, specifici per le attività di verniciatura a polveri.

RECUPERO E RIGENERAZIONE DI
POLVERI FINI O FUORI STANDARD

Il servizio è stato attivato ormai più di dieci anni fa da SBS (Steel Belt System), con sede principale in provincia di Varese (Italia). Su impulso di Giovanni Calamarà, l’imprenditore della multinazionale della progettazione e produzione di linee per la produzione di vernici in polvere (l’azienda ha altre divisioni nel campo dell’engineering e fabbricazione di macchine di processo utilizzate nell’industria farmaceutica, agroalimentare, oil&gas), SBS ha sviluppato e investito nella realizzazione di uno stabilimento sediato in Sicilia (area ex Pirelli di Villafranca Tirrena) capace di ricevere, analizzare, riprocessare polveri termoindurenti fini o fuori standard, producendo vernici in polvere rigenerate di ottima qualità e prezzo competitivo (SBS Pilot Powder Coating Factory in Villafranca Italy – SBS – steelbeltsystems.com). Sulla tecnologia e sistema di garanzia della qualità dei prodotti finali abbiamo già a suo tempo informato gli operatori del settore. Oltre ai fabbricanti di vernici in polvere, il servizio è disponibile anche per i grandi utilizzatori di vernici in polvere, a cui si offrono attività di ricupero e riformulazione di polveri provenienti da overspray, lotti spezzati e/o vicini alla data di scadenza

Il metodo rapido di caratterizzazione dei prodotti in ingresso e dei prodotti riformulati, oltre che la lunga esperienza accumulata, fa di SBS Powder Coating un punto di riferimento internazionale, innanzitutto per gli stessi produttori di vernici in polvere – il laboratorio offre servizi di ricerca, sviluppo, formulazione e produzione di prodotti speciali, attività che va in parallelo all’assistenza offerta ai produttori di polveri che decidono d’installare le sue nuove linee di produzione – e per gli utilizzatori di polveri rigenerate, tutte offerte con scheda tecnica perfettamente dettagliata e garantita.

Nasce come servizio specifico agli utilizzatori di vernici in polvere il nuovo servizio attivato da Bullcrem Lack, produttore di vernici in polvere di Riese Pio X (Treviso, Italia). Anche in questo caso, l’obiettivo del servizio ideato e attivato da Roberta Lago, manager esperta del settore (si veda l’intervista pubblicata in Verniciatura Industriale n. 625/2020), è completare in forma circolare il processo di verniciatura a polveri, ritirando le polveri esauste correttamente selezionate dagli utilizzatori (bianchi; colorati; goffrati), appoggiandoli nella preparazione della documentazione di legge da preparare, in modo che non entrino nel ciclo dei rifiuti, e riformulando nuovi prodotti rigenerati da destinare ai mercati che richiedono questo tipo di polveri.

Fusion è l’azienda, gestita dal gruppo Euroimpianti, che inizia a breve la gestione di un marketplace elettronico per lo scambio di prodotti in polvere tra i partecipanti, e il ritiro degli stock non utilizzati e non scambiabili (partite spezzate, prodotti al termine della loro vita utile) per il loro riutilizzo al fine di ottenere pannelli acusticamente e termicamente isolanti per il rivestimento di forni e vasche a caldo. Ad oggi il modello di business dell’azienda non prevede lo scambio effettivo di denaro, il marketplace lavora con un sistema di crediti/buoni acquisto.

È disponibile su web e telefono intelligente, mediante app.

È ancora da analizzare, sotto il profilo tecnico ed economico, l’impiego delle polveri esauste come CCS (acronimo per combustibile solido secondario), compreso il CSS-Combustibile come definito dal DM citato in apertura, da proporre agli impianti già autorizzati per il loro uso (in Italia, sono 16 gli impianti dei cementifici che possono far uso di tali combustibili).

In questo caso, riteniamo interessante non limitare alle polveri esauste lo studio, ma estenderne la portata anche ai fanghi di cabina disidratati. Se ne producono sempre meno, data l’efficienza raggiunta dalla filtrazione a secco (anche l’industria dell’auto installa, nelle linee più moderne di nuova installazione, cabine con separazione a secco dell’overspray), tuttavia restano ancora molto significative le quantità residuali prodotte, attualmente inviate alla gestione dei rifiuti presso aziende autorizzate, dopo la loro riduzione con sistemi di tipo chimico-fisico.

Su questi temi invitiamo al dibattito tutti i lettori ad uno dei P&E Talks organizzati in occasione di P&E Milano Coatrings Days, 7-8 luglio 2021, Museo della Scienza e Tecnologia di Milano “Leonardo da Vinci di Milano”

(per il programma completo, www.ecocoating.com).

Formazione di ispettori di collaudo qualitativo di cicli protettivi

L’aggiornamento tecnologico nel settore della verniciatura anticorrosiva

Cosa sono i Coating Days

Sostenibilità, innovazione, networking a Milano il 26 e 27 ottobre

Seconda edizione del concorso fotografico ANVER Award

Da Laminazione Sottile e Guido Moschini Academy un riconoscimento per Danilo O. Malavolti

P&E Bilbao Coating Days 2021

Caserta Coating Days

Il Sottomarino S506 Enrico Toti pronto per un nuovo intervento di manutenzione

Nanotecnologie 2020

P&E Milano Coating Days al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci

Webinar 26 marzo – Prove accelerate di resistenza alla corrosione

Nanotecnologie 2020 – Online webinar 3 dicembre!

Master sul trattamento delle superfici al Politecnico di Milano

Sverniciatura in linea di attrezzature e manufatti

I webinar dell’Anver

La gestione degli articoli secondo il Regolamento REACH e il nuovo Database SCIP

La cultura del colore

Milesi per Mt Everest Fashion Runway

Progetto Inbuyer

Tavola Rotonda – Gis

Nanotecnologie 2019

A Piacenza la 7° edizione delle Giornate Italiane del Sollevamento

Polveri EcoCoating 2020

Progetto Fuoco, 19-22 febbraio 2020

Innover 2019 Bari

GIS – Giornate Italiane del Sollevamento di Piacenza

Corso di formazione

Finiture Green Experience 2020 – colors in the air

Fuorisalone 2019, Navigli Colors

5 MOTIVI PER ISCRIVERSI AL CORSO DI FORMAZIONE PER ISPETTORI RINA

ECOCOATECH 2019 – I 5 BUONI MOTIVI PER NON MANCARE

wood coating

NEXT WOOD: nuove frontiere tecnologiche nella VERNICIATURA E FINITURA DEL LEGNO

Festa della verniciatura italiana al Museo della scienza e della tecnologia di Milano

Festa della verniciatura italiana al Museo della scienza e della tecnologia di Milano

festa della verniciatura

Come è andata la festa della verniciatura?

Lamiera 2019: Ecocoatech, fiera di riferimento italiana per la verniciatura

seminario tecnico scientifico

PoliEFUN: il seminario “Trends in wood coating”

Festeggiare i primi 50 anni con uno sguardo al futuro!

sostenibilità

FINITURE GREEN

Le finiture sostenibili si presentano alla Milan Design Week.

Paintexpo

Un rinnovato successo per la settima edizione

Una passeggiata green

nel cuore di Milano

Leave a Reply