Nata nel 2015 come pubblicazione collettrice di esperienze su temi legati al mondo del CMF (colori, materiali, finiture) da comunicare a chi ne fa quotidianamente uso, Finiture Green, edita da La Rivista del Colore, dal prossimo numero, il tredicesimo, diventa una rivista a periodicità trimestrale.

L’interesse riscontrato da parte dei lettori, prevalentemente progettisti e prescrittori che desiderano approcciarsi ai temi di sostenibilità dedicati a colori, materiali e finiture, ha spinto la casa editrice a rendere la pubblicazione Finiture Green un punto di riferimento informativo per il settore dei rivestimenti di superficie, indagato dal mondo dell’architettura e del design. Finiture Green unisce progetto e realizzazione, rivolgendosi a realtà design oriented che devono interfacciarsi con tematiche CMF anche in mancanza di competenze specifiche, selezionando argomenti rilevanti per un pubblico specifico, trattandoli con un linguaggio condiviso, filtrato da conoscenze tecniche.

Il nuovo numero di Finiture Green, nonché il primo da vera e propria rivista a tutti gli effetti, sarà disponibile in formato cartaceo, distribuita ai maggiori eventi di settore, e digitale sui canali principali de La Rivista del Colore.

Comparto vernici: competitività italiana a rischio

I colori dell’anno

Libri che servono

Regione Lombardia: bando efficienza energetica delle imprese manifatturiere

Assovernici pubblica la guida pitture decorative e green claims

Federmacchine: dopo ottimo 2021, nel 2022 l’industria italiana del bene strumentale si stabilizza

Da “workbook” a periodico trimestrale: la nuova identità di Finiture Green

PPG acquisisce il business delle vernici in polvere di Arsonsisi

Leave a Reply