Una delle difficoltà che i verniciatori per conto terzi e in proprio incontrano nella spruzzatura di smalti all’acqua è la presenza dell’umidità ambientale in cabina e nel trasporto dell’aria compressa alla pistola durante l’applicazione: presenza che impedisce l’evaporazione rapida e completa dell’acqua dal film applicato, in un lasso di tempo accettabile, creando difetti che tutti conoscono.

RICHIESTA

Per questo motivo è stato richiesto di verificare se il gas di azoto – che si ottiene utilizzando le apparecchiature Nitrotherm e Polifluid dell’Eurosider di Ottavio Milli, che trasformano l’aria compressa nel gas citato – elimina questa notevole difficoltà tecnologica esistente.

L’INDAGINE

La conclusione di questa analisi, mettendo a confronto le differenze fisiche tra aria compressa e azoto, sono tutte a vantaggio di quest’ultimo (tabella I).

I vantaggi offerti dall’utilizzo di azoto nella spruzzatura di smalti all’acqua sono rafforzati dalla gestione della temperatura del fluido gassoso, sempre costante, cui può essere controllata in modo costante.

L’azoto è inerte e anidro e, con il suo fluido di spinta, quando volatilizza con velocità doppia dell’aria compressa – come in tabellatrascina con sé l’acqua del film, già con umidità controllata grazie alla temperatura costante cui si è portato il gas; l’appassimento del film viene velocizzato perché si rendono sempre costanti i valori di umidità ambiente intorno all’applicazione del film.

Ricapitolando, di seguito i vantaggi durante la formazione del film e in applicazione:

  • il film appassisce velocemente
  • l’applicazione delle vernici all’acqua avviene nelle medesime condizioni ambientali, sia durante l’arco della giornata sia in ogni condizione climatica
  • riduzione dell’overspray
  • riduzione dei difetti da rimbalzo vernici
  • resa applicativa maggiore
  • assenza di buccia d’arancia del film
  • riduzione dei tempi di applicazione.

Ai vantaggi tecnici e qualitativi si aggiungono quelli economici e produttivi:

  • risparmio di almeno il 20-30% di vernice per aumento della resa
  • drastico abbattimento dei fumi di spruzzatura, fenomeno dell’overspray
  • riduzione degli scarti
  • applicazione in condizioni ambientali costanti e ripetitive
  • maggiore efficienza di trasferimento pistola/pezzo
  • riduzione dei tempi applicativi del 30-40%, perché il tempo di appassimento superficiale del film è più rapido.
TABELLA I – CARATTERISTICHE DELL’ARIA COMPRESSA E DEL GAS DI AZOTO
 
ARIA COMPRESSA 
AZOTO 
Velocità media di flusso dal film (m/s) 7,245 13,175
Intensità di turbolenza (%)  43,41 35,79
Frequenza (%)  9,53 12,11
Tasso di usura per abrasione 9,033 5,53

ULTIMI ARTICOLI


Verniciatura Industriale 651-652

Verniciatura Industriale 651-652

Come sta cambiando il mondo del pretrattamento chimico

Come sta cambiando il mondo del pretrattamento chimico

Fonti energetiche alternative

Fonti energetiche alternative

Proseguono con entusiasmo i preparativi per P&E Milano Coating Days

Proseguono con entusiasmo i preparativi per P&E Milano Coating Days