SONO NOTI PER ESSERE SISTEMI (FINESTRE E PORTE) ECONOMICI, PER APPLICAZIONI SENZA PARTICOLARI ESIGENZE ESTETICHE. I SISTEMI IN PVC HANNO TUTTAVIA UN BUON MERCATO, POTENZIALMENTE CAPACE DI FARE CONCORRENZA AI PIÙ DIFFUSI, CARI E BEN RIFINITI SISTEMI D’ALLUMINIO (O LEGNO), SE SOLO LA QUESTIONE ESTETICA -COLORI ED EFFETTI- POTESSERO TROVARE SOLUZIONI ALTERNATIVE A QUELLE DEL RIVESTIMENTO CON FOGLI DECORATIVI.

Durante i P&E Vigo Coating Days Renner Italia ha presentato – insieme al partner Makor, importante produttore di impianti speciali di verniciatura, con la quale ha sviluppato una tecnologia di verniciatura/decorazione ad effetto denominata Dekorblock – un sistema verniciante che riteniamo particolarmente interessante, proprio per dare una risposta tecnologica, durabile, a basso impatto ambientale ed esteticamente eccellente, per proteggere e migliorare esteticamente e prestazionalmente PVC estruso e porte per applicazioni in architettura. La gamma di vernici per PVC che sarà presentata dall’azienda, denominata Rennerplast, è a base acqua, disponibile sia in versione monocomponente sia bicomponente, da applicare a mano unica (o bistrato, nel caso si desideri aumentare ancora di più protezione e aspetto estetico, aggiungendo un trasparente finale) dopo pulizia del supporto con apposito cleaner per PVC, applicabile a spruzzo (tazza, airless, misto aria), sia manualmente sia in automatico, in piano o in verticale o, nella versione monocomponente, con trafila sottovuoto (e recupero totale dell’eccesso di vernice).
Quali sono le caratteristiche salienti di questa gamma di prodotti:

  • Perfetta adesione su profili di PVC.
  • Resistenza all’esterno.
  • Durezza superficiale.
  • Resistenze chimiche.
  • Ridotto innalzamento della temperatura, anche con colori scuri.
  • Amplia gamma di colori, standard (RAL), metallizzati (a mano unica) e ad effetto speciale.
  • Aumenta drasticamente la durata dall’esterno del PVC non verniciato.

È un’ottima alternativa all’applicazione di pellicole ad effetto.

Il processo verniciatura prevede:

  1. Pretrattamento (lavaggio, per l’eliminazione dei contaminanti di superficie)
  2. Applicazione vernice (a mano unica), entro 20 minuti dal pretrattamento, 125-130 μm umidi.
  3. Asciugatura.

La gamma di vernici proposta permette di ottenere qualsiasi colore e tipo di finitura. Il sistema tintometrico Rennerplast, infatti, è costituito da una ampia gamma di convertitori, i quali, in funzione del sistema applicativo, sono in grado di soddisfare le varie richieste del mercato in termini di colore (RAL, NCS, CS), gloss (semilucido e opaco), struttura della superficie (testurizzata o liscia), anche in versione metallizzata diretta.

Per la formulazione dei colori, sono a disposizione 18 paste, tutte costituite da pigmenti dotati di elevata stabilità alla luce e resistenza agli agenti atmosferici . I metallizzati (d’aspetto fine, medio e grosso) sono ottenuti con pigmenti metallici rivestiti, pertanto idonei all’esposizione diretta all’esterno. Le paste colorate sono formulate con la intrinseca proprietà di riflettere la frazione infrarossa della radiazione solare. Permettono di ridurre sensibilmente la temperatura della superficie del PVC verniciato una volta esposta alla radiazione solare (generalmente di 10-15 °C), con un conseguente e sensibile allungamento della vita del serramento di PVC.
Si utilizzano pigmenti anti-IR o freddi, capaci di ridurre il riscaldamento del profilo quando esposto alle radiazioni solari.

PRESTAZIONI

La gamma Rennerplast per impieghi su PVC per architettura ha un comportamento ottimo ai test d’invecchiamento accelerato, resistenza al calore, resistenza chimica e adesione.
Poiché è stata riscontrata una grande variabilità della natura chimica dei PVC utilizzati in questo campo, sono a disposizione anche sistemi bicomponenti.
In entrambi i casi sono formulati con differenti induritori, per rispondere efficacemente a diversi standard internazionali.
Inoltre, è possibile applicare cicli differenti, che per comodità vengono definiti Basic e Top. La differenza consiste nella presenza o meno della finitura trasparente come ultima mano, per una maggiore protezione sia della colorazione che della decorazione.

PELLICOLA O VERNICIATURA?

Mentre sul mercato europeo solitamente i profili sono rivestiti con film plastici (pellicole o foiling), nel Nord America i profili sono in larga parte verniciati. I produttori di pellicole prestano particolare attenzione agli effetti del legno, per poter replicare colori e venature delle varie essenze legnose.
Il foiling, tuttavia, presenta alti costi di processo, per una serie di concause che sintetizziamo di seguito:

  • lunghi fermi macchina necessari per la sostituzione delle bobine nelle linee di produzione
  • ampio stock delle diverse bobine, con il rischio che colori ed effetti meno richiesti dal mercato scadano
  • scarsa flessibilità del sistema, che richiede di produrre lotti significativi per mantenere i costi sotto controllo
  • si producono elevate quantità di scarti di lavorazione.

Il processo, inoltre, presenta alcuni limiti estetici: con la pellicola è possibile rivestire solo 1 o 2 lati del profilo.

Al contrario, e fermo restando che prestazioni e durabilità delle vernici sono perfettamente paragonabili alle applicazioni delle pellicole (certificazioni RAL- GZ 716, AAMA615, QB33), i cicli di verniciatura e decorazione ad effetto sono caratterizzati da grande flessibilità (possono essere prodotti lotti piccoli a costi standard), bassi costi di stoccaggio, ottima estetica (tutti i lati possono essere verniciati o decorati) e, grazie alla tecnologia Decorblock, sviluppata insieme a un partner impiantistico di Renner, Makor, possono essere riprodotte tutte le venature e tonalità del legno (o altri materiali e decori). Inoltre, la tecnologia permette di ottenere disegni sia aleatori sia regolari, a seconda delle necessità di progetto.

Rivista delle innovazioni e nuove tendenze nelle varie fasi di un processo di verniciatura, sverniciatura e trattamento dei sottoprodotti di processo

Aumento delle rese nelle applicazioni a spruzzo

Smalti all’acqua: applicazione con resa fino al 50% superiore rispetto alla tradizionale a pistola

All’acqua e durabili: una soluzione per verniciatura e decorazione di finestre e porte di PVC

I 25 anni di durabilità anticorrosiva di una vernice termoplastica applicata a fiamma su supporti metallici, controllata con il metodo Acet (ISO 17.463)

Come sta cambiando il mondo del pretrattamento chimico

Vernici in polvere per la protezione anticorrosiva

Programmi gestionali 4.0 per impianti di verniciatura o parti di essi

Leave a Reply