Adapta, perseverando nel suo fermo impegno a raggiungere la carbon neutrality entro il 2050, ha ridotto la propria intensità media di emissioni del 6,21% nel triennio 2018-2020 rispetto al triennio 2017-2019 per gli scopi 1+2 e 3. Motivo per cui è stata iscritta nel Registro dei progetti per impronta di carbonio, compensazione e assorbimento di CO2 del Ministero per la Transizione Ecologica e la Sfida Demografica del governo spagnolo con il Sigillo Calcolo e Riduco. Adapta ha sviluppato nel 2018, 2019 e 2020 azioni volte a ridurre le proprie emissioni di gas serra. L’anno 2017 è stato selezionato come anno base, in quanto è l’anno in cui è iniziata la strategia dell’organizzazione sui cambiamenti climatici e per il quale sono disponibili anche dati sufficienti per calcolare le emissioni di GHG (gas ad effetto serra).

Tra le azioni mirate che Adapta ha sviluppato negli esercizi 2018, 2019 e 2020 per ridurre le proprie emissioni di GHG, possiamo evidenziare quanto segue:

  • Sostituzione di veicoli diesel nella propria flotta commerciale con veicoli ibridi
  • Sostituzione di tutta l’illuminazione di uffici, laboratori e stabilimenti (sia interni che esterni) con tubi e schermi LED
  • Sostituzione dei condizionatori d’ufficio e di laboratorio con attrezzature con migliori prestazioni energetiche
  • Acquisizione di nuovi macchinari con variatori di frequenza e motori ad alte prestazioni
  • Nuove apparecchiature di refrigerazione con gas a basso potenziale di riscaldamento globale (GWP)
  • Nuovo impianto fotovoltaico di autoconsumo da 38,7 kWp. Con questo nuovo impianto sono già installati sui nostri tetti un totale di 1.886 pannelli solari per una potenza complessiva di 338,7 kWp.

Adapta pubblica questo rapporto al fine di facilitare la verifica dell’inventario dei gas a effetto serra (GHG) e di riportare le emissioni di GHG dell’azienda in modo trasparente a tutti i suoi stakeholder.

Il rapporto è stato redatto in conformità ai requisiti stabiliti nella norma UNE-ENISO 14064-1:2012: “Gas a effetto serra. Parte 1:

Specifica con linee guida, a livello di organizzazione, per la quantificazione e la rendicontazione delle emissioni e degli assorbimenti di gas serra”.
La verifica dell’inventario dei GHG fa parte del sistema di gestione integrata dell’azienda.

Ecco alcune pietre miliari in questo senso:

  • 1998: Certificazione del proprio Sistema di Gestione per la Qualità secondo ISO 9001.
  • 2001: Certificazione del proprio Sistema di Gestione Ambientale secondo ISO 14001.
  • 2017: Verifica della Dichiarazione Ambientale di Prodotto (Programma GLOBALEPD di AENOR) dei prodotti Adapta Vivendi e Adapta Vivendi SDS.
  • 2018: Redazione del Bilancio di Sostenibilità.
  • 2021: Verifica dell’inventario GHG dell’organizzazione secondo ISO 14064.1: 2012 per gli anni 2017, 2018, 2019 e 2020.

Verniciatura a liquido di cilindri idraulici più efficiente grazie alla tecnologia elettrostatica

Non solo sostenibilità ambientale ma prodotti all’acqua che migliorano l’efficienza produttiva del cliente

Ventilatori per cabine e impianti di verniciatura

Software Lesta per la gestione automatica del cambio colore

Continua il successo dell’uso dell’azoto nella spruzzatura di vernici liquide e in polvere

Axalta ha sviluppato una vernice a polveri termoplastica anticorrosiva ritardante di fiamma priva di alogeni

Chemtec propone una serie di azioni per ridurre il consumo d’acqua e la dipendenza dai combustibili fossili

Crescita a doppia cifra per METALCOAT, ALUSTEEL E ALEU

Leave a Reply