Non è facile per un terzista di verniciatura innovare i propri impianti e le proprie apparecchiature per gli evidenti problemi – tempistica, fermi produzione e altro – che si ripercuotono sulla produzione. Ma i terzisti più avanzati sanno che innovazione vuole dire migliorare, e di gran lunga, produttività ma, soprattutto, qualità. E’ quanto successo alla società Corallo Verniciatura di Azzano Decimo, in provincia di Pordenone, che, tra le prime aziende in Italia, ha sostituito l’ impianto di verniciatura utilizzando le nuove tecnologie disponibili: pretrattamento monostadio e applicazione delle vernici liquide con azoto, in sostituzione dell’aria compressa.

IL TUNNEL DI PRETRATTAMENTO MONOSTADIO

Marinella Pignat, imprenditrice e socia di Corallo, è una leader coraggiosa, che antepone nella sua attività la protezione dell’ambiente interno ed esterno e la ricerca della qualità migliore; per questo motivo ha investito per sostituire il precedente tunnel di fosfosgrassaggio con quello che utilizza la tecnologia di pretrattamento monostadio.

“Per la sostituzione del precedente tunnel di pretrattamento – ci ha detto Marinella Pignat – abbiamo introdotto il Toran 3 ( prodotto dalla Chemtec di Corbetta, in provincia di Milano), un prodotto nanotecnologico monostadio che, nel tunnel – funzionante non più a caldo, ma a temperatura ambiente dello stabilimento – sgrassa/converte/passiva ( dopo sgocciolatura e asciugatura a forno) le superfici metalliche ferrose e in alluminio dei pezzi, movimentati dal trasportatore a 1 o più m/min

( la soluzione nei primi 90 s sgrassa con il getto di Toran 3 a bassa pressione dalle 4 rampe e contemporaneamente converte la superficie; nei successivi 4-5 min è sgocciolata dall’eccesso applicato e passivata dopo asciugatura a forno sui 130°C durante 4-5 min).”

CARATTERIZZAZIONE DEL TORAN 3

Il Toran 3 è un prodotto di sgrassaggio e contemporanea passivazione delle superfici metalliche prima di verniciatura di protezione anticorrosiva, di finitura o di decorazione dai mille effetti :

  • in un solo stadio, senza presgrassaggio né risciacqui, opera a temperatura ambiente;
  • non produce fanghi, rifiuti e scarichi, perché gli oli rimossi diventano veri e propri plastificanti del film nanometrico indurito;
  • non contiene solventi, metalli pesanti, tensiattivi;
  • non è pericoloso per l’uomo e per l’ambiente;
  • forma un nanostrato polimerico compatibile con vernici liquide ( e in polvere);
  • è applicato con aspersione, a spruzzo come flow coating, dagli ugelli posizionati su 4 rampe nel tunnel in continuo, a bassa pressione ( può essere utilizzato anche in cabine statiche e pure ad immersione);
  • il tempo di contatto con il fluido di processo è compreso tra i 60 e 90 s;
  • il tempo di sgocciolamento è di 4-5 min circa;
  • il film viene asciugato in forno a 12’-130°C per circa 5 min;
  • presenta costi di processo variabili e non fissi;
  • dispone della stessa qualità produttiva e adesiva sempre costante dal mattino alla sera e a ogni temperatura;
  • rispetta ogni norma ambientale, di sicurezza e di igiene del lavoro;
  • fa risparmiare fino al 70 %;
  • non necessità di controlli e manutenzioni della soluzione.

E’ un’innovazione mondiale perché viene usato in Francia, Inghiltarra, Brasile, negli USA e in altre nazioni, come riportato nelle pagine di Verniciatura Industriale.

INNOVAZIONE ANCHE NELLA SPRUZZATURA DI  VERNICI LIQUIDE

Marinella Pignat è una leader assoluta nell’introduzione in azienda delle tecnologie innovative di spruzzatura vernici liquide per ottenere straordinari effetti decorativi su manufatti piani e tridimensionali (

corallo verniciatura

biciclette ad esempio) da un impianto computerizzato che spruzza vernici liquide ad effetto con erogazione di fluido d’azoto dalle pistole oppure con verniciatura protettiva anticorrosiva.

IL PARERE DELL’AZIENDA CHE UTILIZZA INNOVAZIONI

verniciatura team corallo“Le due innovazioni che abbiamo installato ci danno molte soddisfazioni tecniche, economiche e ambientali – conclude Marinella Pignat. Il trattamento monostadio Toran 3 di sgrassaggio, conversione e passivazione in un unico processo di soli 90 secondi, semplifica ogni operazione di pretrattamento, perché è di pH neutro, non necessita di altre operazioni di risciacquo, ma solo di sgoccialatura, lavora a temperautr a

dello stabilimento. La verniciatura finale con l’uso di fluido d’azoto, prodotto dal Nitrotherm, permette degli ottimi risultati di finitura liscia e decorativa speciale, superiori a quelli ottenuti nel passato con aria compressa”.

CONCLUSIONE

Il processo Toran 3 dimostra ad ogni momento come sia possibile ottenere eccellenti risultati di pretrattamento e successiva finitura di ogni tipo di manufatto, comprese le straordinarie decorazioni ad effetto, grazie anche all’utilizzo di erogazione vernici con l’azoto, portate a termine dalla eccellente azienda di terzismo di verniciatura, quale è la Corallo Verniciatura.

Leave a Reply

DutchEnglishFrenchItalianSpanish
Cart
  • No products in the cart.