BLOG - Reportage

Nelle verniciature conto terzi la collaborazione con clienti e fornitori è indispensabile

By 22 Marzo 2021 No Comments

Interpretare le esigenze dei propri clienti per ogni specifico progetto: parte da qui la visione innovativa di Nuova Idemont, azienda terzista a tutto tondo con 2 sedi a Zanè, in provincia di Vicenza, adiacenti. Dalla progettazione all’ingegnerizzazione, dalla carpenteria al montaggio anche di macchinari complessi fino alla verniciatura, con cicli prescritti dal cliente oppure appositamente studiati da Andrea Saccardo, che è anche Ispettore dell’Anticorrosione certificato da ente internazionale, che ci ha accolto in azienda.

«Il nostro lavoro di verniciatura conto terzi è piuttosto complesso – esordisce Andrea Saccardo – perché ci occupiamo, soprattutto, di piccole serie di medie e grandi dimensioni. Solo per alcuni clienti particolari abbiamo un lavoro continuativo di verniciatura in serie, come ad esempio motori e pompe elettriche, per cui ci avvaliamo di un impianto in linea con trasportatore aereo.

Normalmente, invece, le serie sono numericamente limitate e la complessità dei pezzi tale da richiedere cicli dedicati. A ciò si aggiunga che anche nei settori di industria generale, dove operiamo, la personalizzazione ha raggiunto livelli notevoli».

Chiediamo a Andrea Saccardo quali sono i principali problemi di gestione quotidiana con i quali deve confrontarsi.

Uno dei principali aspetti è proprio la richiesta di differenziazione: «Nel passato i nostri clienti richiedevano un rivestimento che avesse la funzione principale di “dare un vestito” ai pezzi – prosegue Andrea Saccardo – arrivando a utilizzare per la quasi totalità lo stesso verde RAL 6010. Ora non è più così, ogni cliente richiede una finitura diversa, sia come colore che come aspetto. Per noi la gestione del magazzino colori sarebbe decisamente troppo complessa, così ci viene in aiuto Colorsystem, rivenditore di zona di Polistuc Metal, che ci dà anche un supporto tecnico che, grazie al servizio di tintometria, è in grado di consegnarci più volte a settimana quanto ci serve».

Come ci ha spiegato Andrea Saccardo, l’aspetto del servizio è molto importante: per la Nuova Idemont è significato attrezzarsi adeguatamente per poter costruire e verniciare strutture che possono arrivare ad avere dimensioni importanti (fino a 15 m di lunghezza): 4 carriponte, 1 impianto in linea, 4 cabine di verniciatura, una cabina di sabbiatura (fino a 8,5 m di lunghezza), il forno di essiccazione. Quest’ultimo riveste un aspetto importante, considerando le tempistiche di consegna, che si accorciano sempre di più e sono molto importanti per il cliente.

«Pur nella complessità che abbiamo visto, ci siamo organizzati con delle tempistiche precise nell’esecuzione dei lavori – prosegue Andrea Saccardo. Fin dal ricevimento dei pezzi diamo al cliente la data di consegna. In questo modo il flusso è sempre sotto controllo così come la tipologia dei cicli.

Sia io che i miei collaboratori verifichiamo costantemente le varie fasi di lavorazione, annotando ogni dettaglio, in modo che i pezzi siano riconsegnati con una sorta di “carta d’identità” utile soprattutto nel caso di cicli prescritti che seguono determinate normative. Il prossimo passo sarà quello di implementare un gestionale che raccolga tutti i dati e consenta al cliente di conoscere passo passo a che punto è la lavorazione del proprio pezzo.

Chiediamo a Andrea Saccardo se i clienti generalmente seguono i suoi suggerimenti tecnici: «Purtroppo ci sono ancora alcuni clienti che sottovalutano l’aspetto della verniciatura – risponde Andrea Saccardo – e spesso siamo noi che facciamo le specifiche di verniciatura adatte all’uso e alla collocazione del pezzo che verniciamo. Più della metà dei clienti ora si fida del nostro supporto tecnico senza fermarsi esclusivamente ai fattori economici. Da questo punto di vista è fondamentale la collaborazione con il produttore di vernici, perché non si tratta solo di colore, ma di prestazioni tecniche adeguate. Con Polistuc Metal mi trovo bene perché si è instaurato questo tipo di collaborazione».

I CICLI


In Nuova Idemont le operazioni di verniciatura sono differenti in base alle esigenze del cliente. Il ciclo-tipo prevede:

  • Preparazione della superficie che avviene tramite lavaggio oppure tramite sabbiatura, il cui grado viene definito dalla specifica
  • Applicazione di fondo anticorrosivo
  • Essiccazione in forno quando necessario o in ambiente
  • Finitura lucida, opaca, bucciata a seconda della richiesta.

CONCLUSIONE


Il reparto di verniciatura di Nuova Idemont è strutturato per rispondere alle diverse esigenze dei clienti, che provengono da differenti settori dell’industria in genere. Ciò richiede una organizzazione ben definita e una competenza specifica. Andrea Saccardo ci tiene ad avere un reparto dove vengono fatti periodici controlli, sulle emissioni, ad esempio, e dove si utilizzano strumenti e riferimenti normativi adeguati. Il tutto per poter dare un servizio di valore, e per questo motivo sostituisce periodicamente le attrezzature e si mantiene informato. Quando la richiesta del cliente non prevede la verniciatura a liquido ma ad esempio quella a polveri, collabora con i propri “colleghi verniciatori”. Dai propri fornitori richiede analoga collaborazione, per questo motivo il fornitore abituale dei prodotti di finitura è Polistuc che, attraverso il proprio rivenditore Colorsystem, ha accolto perfettamente questa opportunità, mettendo a disposizione di Nuova Idemont la competenza e la collaborazione del proprio laboratorio R&S.

GALLERIA

Leave a Reply

*

DutchEnglishFrenchItalianSpanish