BLOG - Reportage

Pretrattamento monostadio di manufatti metallici: versatilità, semplicità di utilizzo e risparmio economico in un’unica soluzione

By 15 Febbraio 2021 No Comments

La Ecover di Sassocorvaro in provincia di Pesaro Urbino è una neonata attività di verniciatura a polvere di manufatti metallici per conto terzi, nata dall’esperienza ventennale del suo titolare Moreno Masagli.

Per il nuovo impianto di verniciatura, studiato su misura secondo le esigenze dell’azienda (flessibilità, versatilità e interconnessione dati), Moreno Masagli ha scelto la tecnologia di pretrattamento in un’unica fase, con tecnologia Toran 3, sviluppata e commercializzata dalla Chemtec di Corbetta in provincia di Milano.

«Conoscevo già il pretrattamento monostadio perché è stato installato anche nella mia precedente realtà lavorativa e quindi ne conoscevo già i vantaggi. Nello specifico la mia esigenza maggiore riguardava una tecnologia che fosse flessibile e semplice da usare e il Toran 3 si è dimostrato ancora una volta lo strumento più idoneo a questo fine» racconta Moreno Masagli.

L’IMPIANTO DI VERNICIATURA


L’impianto di verniciatura a polveri installato presso Ecover, concepito e sviluppato in base alle esigenze di flessibilità dell’azienda, è costituito da:

  • trasportatore automatico dotato di discensore e ascensore per facilitare le operazioni di carico e scarico delle bilancelle a cui sono appesi pezzi metallici di dimensioni fino a 8 metri di lunghezza, 3 metri di altezza e 2,50 metri di larghezza;
  • cabina di sabbiatura manuale;
  • tunnel di pretrattamento monostadio dotato di rampe mobili di spruzzatura che consentono uno sgrassaggio uniforme del manufatto;
  • forno di asciugatura in cui i pezzi restano per 20 minuti a 140° C;
  • cabina manuale di verniciatura a polveri;
  • forno di polimerizzazione polveri: 20/30 minuti a 180° C;

L’impianto è strutturato secondo i principi del piano Industria 4.0: questo permette non solo di interconnettere i dati e analizzarli, ma di avere sempre sotto controllo tutti i parametri dei vari processi della filiera.

IL PROCESSO DI PRETRATTAMENTO CON TORAN3


Toran 3 è una tecnologia costituita da polimeri e additivi speciali disciolti in una particolare miscela di fluidi organici. Sottoposto a essiccazione, il prodotto crea un sottilissimo film di conversione tridimensionale continuo che favorisce l’adesione della vernice, incrementando la tenuta alla corrosione del ciclo di verniciatura.

Il film organico polimerico ottenuto, dello spessore di un micron, ha la peculiare caratteristica di inglobare i contaminati oleosi presenti sul pezzo, senza generare scarti ma convertendo i contaminati in parte attiva del processo e conferendo al sistema una vita pressoché illimitata: occorrerà soltanto provvedere al ripristino del livello del bagno di trattamento, reintegrando la vasca con prodotto fresco.

«I vantaggi legati all’utilizzo del Toran 3 sono molteplici -prosegue Moreno Masagli: sicuramente in termini economici in quanto il prodotto, operando a temperatura ambiente, non deve essere riscaldato. Ma anche a livello ecologico: non producendo fanghi, non impone smaltimenti, abbracciando perfettamente la nostra sensibilità ambientale. Un ulteriore incentivo a utilizzare il Toran 3 è dato dalla sua semplicità di utilizzo ma soprattutto dalla sua flessibilità: il prodotto è sempre pronto, sia che venga utilizzato oppure no». 

CONCLUSIONE


«Io e Carlo Guidetti – conclude Moreno Masagli – ci conosciamo da tempo: quando il Toran 3 non era ancora stato industrializzato in Italia, siamo andati insieme in Francia e ne rimasi entusiasta. Tanto che di lì a poco la tecnologia è stata installata presso l’azienda per cui lavoravo prima. La validità del prodotto e il rapporto di fidelizzazione creato con Chemtec mi ha portato a scegliere nuovamente il Toran 3, il sistema che meglio risponde alle esigenze di Ecover». 

GALLERIA

Leave a Reply

*

DutchEnglishFrenchItalianSpanish