was successfully added to your cart.

GEICO TAIKI-SHA. PREVISIONI DI SVILUPPO NELLA VERNICIATURA DI SCOCCHE D’AUTO

La struttura tecnica di Geico Taiki-sha, grazie alle positive ricerche sulla totale re-ingegnerizzazione dell’impianto di verniciatura di scocche auto, condotta in riferimento al nuovo paradigma Industria 4.0 sotto la guida di Giampaolo Covizzi e Paolo Colombaroli, ha messo a punto un innovativo progetto di verniciatura scocche 4.0, a basso consumo energetico, integrando innovazione tecnologica nelle fasi di pretrattamento, applicazione vernici e sigillanti, cottura a forno delle vernici applicate e trasporto delle scocche lungo il processo.

A seguito di questa iniziativa la Geico ha ottenuto, nel “gemello virtuale” dell’impianto una riduzione dei consumi molto significativa, prendendo come riferimento la situazione del 2005: dai 900 kWh/scocca (39% energia termica, 61% elettrica) ai 270 kWh/scocca, uno straordinario risultato che darà i suoi frutti, internazionalmente, nei prossimi 10 anni.

I RISVOLTI POSITIVI

Nella fase di pretrattamento, il consumo energetico della fase di pretrattamento passa da 82,9 kWh/scocca a 11,4 kWh: un risparmio dell’86% ottenuto passando dalla completa riprogettazione del tunnel (lunghezza, sistemi di recupero del calore). Riprogettazione, sia detto per inciso, permessa anche dall’evoluzione della chimica del processo (nanotecnologico) che oggi costituisce un nuovo standard di riferimento per l’industria automobilistica più avanzata.

CATAFORESI da 26 kWh/scocca a 20 kWh/scocca 23%
LINEA DI SIGILLATURA da 58 kWh/scocca a 15,7 kWh/scocca 72%
CABINA DI SPRUZZATURA da 346,2 kWh/scocca a 61,5 kWh/scocca 82%
FORNI DI COTTURA da 303,1 kWh/scocca a 126,9 kWh/scocca 58%
CONTROLLO QUALITATIVO da 5 kWh/scocca a 3 kWh/scocca 40%
AREA RITOCCO da 13 kWh/scocca a 8kWh/scocca 38%
AREA OPERATIVA  da 65,8 kWh/scocca a 19,3 kWh/scocca 71%

 

Infine, il consumo energetico della fase di verniciatura passa dai 900 kWh/scocca a 270 kWh, cioè a dire che si ottiene una riduzione complessiva dei consumi energetici del 70%.

CONCLUSIONI

A margine delle presentazioni effettuate durante l’Innovation Day di Gheico Taiki-Sha, dove è stato presentato il lavoro qui recensito, il presidente onorario di Anver, Danilo O. Malavolti, ha affermato:

“Ci auguriamo che, insieme agli associati, Anver riesca a stimolare tutti gli impiantisti italiani che si dedicano all’industria in generale a studiare e mettere a punto innovative linee di “verniciatura 4.0”, comprendenti le numerose innovazioni tecnologiche che si stanno man mano industrializzando, nelle varie fasi dei processi, magari iniziando proprio dal revamping o retrofit dell’impianto già in funzionamento – un modo graduale di avvicinarsi alla complessità della “fabbrica connessa” – interventi anch’essi spesso iperammortizzabili al 250 %”.

Share it

About RDC

Leave a Reply

*

Translate »